Festa della Liberazione, l'aereo rinato e la Fanfara conquistano grandi e piccini

Una festa per grandi e piccini, incuriositi nel vedere da vicino l'esibizione della Fanfara della Brigata Cavalleria "Pozzuolo del Friuli" e l'aereo restaurato dall'Aeronautica di Forlì

Mezzi storici e moderni delle forze armate. Il fascino della divisa. L'amore per la propria Patria e la città. Una gremita Piazza Saffi ha celebrato sabato mattina il 75esimo anniversario della Liberazione. Una festa per grandi e piccini, incuriositi nel vedere da vicino l'esibizione della Fanfara della Brigata Cavalleria "Pozzuolo del Friuli" e plotoni in uniformi storiche. A richiamare le attenzioni di tanti bambini anche il ringiovanito T6 North American da addestramento riportato a splendore grazie alle maestranze del Secondo Gruppo Manutenzione dell'Aeronautica Militare di Forlì, al comando del tenente colonnello Luca Zorzan, e di base in via Solombrini.

L'aereo ha fatto bella mostra di sè nel cuore a pochi passi da Aurelio Saffi. L'Aeronautica ha partecipato con due stand informativi, con il personale militare a fornire informazioni, adesivi e poster raffiguranti l'eccellenza dell'aviazione italiana, tra cui le Frecce Tricolori. E' stato inoltre possibile visionare il documentario del restauro dell'aereo eseguito negli hangar di via Solombrini e altri filmati rappresentativi delle attività del Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli. E' stata allestita anche una piccola mostra fotografica su Arturo Spazzoli e Adriano Casadei. Folta anche la presenza del 66esimo Reggimento Fanteria Aeromobile "Trieste", guidato dal colonnello Pasquale Spanò.

La giornata della Liberazione si è aperta alle 9.30, al Sacrario ai Caduti (Corso Diaz angolo Via sant’Antonio Vecchio) con l'inaugurazione della mostra “1944 - La battaglia di Forlì”  alla presenza dei curatori. Alle 10 si è svolta la sfilata cerimoniale in Piazzale della Vittoria. Una compagnia del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste ha sfilato da piazzale della Vittoria, percorrendo corso della Repubblica sino ad arrivare in piazza Saffi. Ad aprire la sfilata la Fanfara della Brigata Cavalleria "Pozzuolo del Friuli" ed un Plotone in uniformi storiche. E' seguita la cerimonia istituzionale in ricordo del 75esimo anniversario della Liberazione della città, con la deposizione di corone al Sacrario ai Caduti per la Libertà nel Chiostro di San Mercuriale e ai lampioni dei martiri in Piazza Saffi. La compagnia del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste ha reso gli onori.

C'era attesa per il lancio del tricolore portato dai paracadutisti atleti del Ras della Brigata Folgore, ma l'appuntamento è saltato a seguito delle avverse condizioni atmosferiche di venerdì sera. "Siamo d'accordo che avremo occasione di rivederci", ha affermato il sindaco Gian Luca Zattini. Hanno partecipato alla manifestazione gli addetti militari delle nazioni alleate che contribuirono alla Liberazione di Forlì nel 1944. A chiudere lo storico anniversaro il concerto per la Liberazione della Banda Città di Forlì, diretto da Maestro Roberta Fabbri.

Speciale Festa della Liberazione

L'aereo rinato e la Fanfara conquista grandi e piccini
Il discorso del sindaco: "E' la festa di tutti"
Zattini difende la senatrice Liliana Segre sotto scorta: "Io sono ebreo"
Medaglia d'argento al soldato eroe
Video - Dal "Valzer delle candele" al discorso del sindaco
Video - Cerimonia solenne al Sacrario ai Caduti per la Libertà
Video - Esercito e Aeronautica protagonisti
Video - Soldato eroe premiato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maxi-studio su 30 anni di cancro in Romagna: quanto ci si ammala e quanto si sopravvive, tumore per tumore

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • "Aggiungi un posto a tavola"? Nemmeno per idea. Scoppia la lite tra amici e finisce a testate

Torna su
ForlìToday è in caricamento