Ordinanza in centro, i commercianti: "Divieto per le lattine analcoliche? "Nonno Zattini" ne coglierà il paradosso"

"Rispetto all’obiettivo che si propone l’ordinanza sindacale, come direttori delle associazioni, ribadiamo di condividerne i presupposti e le finalità", tengono a precisare

"Condiviamo i presupposti e le finalità", ma "alcune particolarità paiono eccessive". Questo il commento dei direttori di Ascom e Confesercenti, Alberto Zattini e Giancarlo Corzani, all'ordinanza firmata dal sindaco Gian Luca Zattini che prevede il "divieto temporaneo di consumo di bevande alcoliche all'interno di qualsiasi contenitore e di bevande analcoliche contenute all’interno di contenitori di vetro e di metallo, in alcune aree pubbliche o soggette ad uso pubblico e negli spazi pubblici delle zone del centro storico".

Spiegano Zattini e Corzani: "Fin dai primi contatti avuti con diversi componenti della nuova Giunta comunale di Forlì, abbiamo evidenziato l’esigenza di porre rimedio ad alcune problematiche attinenti al consumo di alcol fuori degli spazi di pertinenza dei pubblici esercizi, in particolare in alcune e ben individuate aree pubbliche del centro storico. Non di meno si erano evidenziate le correlate situazioni di disagio nel mantenimento del decoro urbano. Quindi rispetto all’obiettivo che si propone l’ordinanza sindacale, come direttori delle associazioni, ribadiamo di condividerne i presupposti e le finalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO - Vox populi tra bar e locali: "Ordinanza che serviva"

"Quanto poi attiene ai contenuti specifici e di dettaglio, non essendovi stata una fase di concertazione puntuale, evidenziamo invece la presenza di alcune particolarità che paiono eccessive, come ad esempio il divieto relativo al consumo nelle aree verdi di bevande analcoliche in lattina e in piccole bottigliette in vetro - evidenziano -. Il "nonno Zattini" ne coglierà il paradosso. Sono specifiche che andranno riviste alla luce di quanto si evidenzierà in questa fase comunque a termine, prima che diventi il quadro normativo definitivo, da inserire nel nuovo regolamento comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

  • La vita ai tempi del Coronavirus - Una dipendente di un market spiega tutti i comportamenti sbagliati dei clienti

  • Il coronavirus continua ad uccidere nel Forlivese. Quasi mille contagiati in provincia

  • Coronavirus, nuova impennata di casi in provincia: +95 in 24 ore. E Forlì registra un'altra vittima

  • Coronavirus, martedì drammatico: dieci morti in provincia in 24 ore, 5 a Forlì

  • Coronavirus, superati i mille contagiati in provincia: altri due decessi nel Forlivese. Crescono i guariti

Torna su
ForlìToday è in caricamento