Cclg, la replica dell'azienda: "Sindacati irresponsabili, pensiamo alla ristrutturazione"

La Cclg risponde ai sindacati fornendo alcune precisazioni. "Il fatto stesso che Cclg, a differenza di molte aziende, non abbia voluto fare ricorso in questi mesi a procedure straordinarie, come ad esmpio il concordato, testimonia quanto la proprietà creda nel piano industriale"

La Cclg risponde ai sindacati fornendo alcune precisazioni. "Il fatto stesso che Cclg, a differenza di molte aziende, non abbia voluto fare ricorso in questi mesi a procedure straordinarie, come ad esmpio il concordato, testimonia quanto la proprietà creda nel piano industriale di ristrutturazione in fase di
attuazione", si legge in una nota.

"In questo senso non è accettabile che le organizzazioni sindacali rilascino dichiarazioni in merito all’inattività dell’azienda, la qualeè stretta conseguenza delle richieste pressanti dei sindacati stessi, che lo scorso mese di giugno hanno indotto Cclg a fare ricorso allo strumento della cassa integrazione a zero ore. L’attuale mancata corresponsione degli stipendi è frutto di questa situazione, che si aggiunge ai crediti che l’azienda vanta anche nei confronti di enti pubblici, problema questo del quale i lavoratori paiono essere ben consapevoli. In questo momento l'azienda è concentrata esclusivamente sul processo di ristrutturazione. Si tratta di una fase delicata, nella quale possibili investitori sono alla finestra. Per questo si ritiene che appelli alla chiusura dell’azienda, minacce di dimissioni in massa o riferimenti a possibili istanze di fallimento non favoriscano certamente il buon esito delle trattative, oltre ad evocare scenari che andrebbero a danno dei lavoratori stessi", sottolinea l'azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo senso, ancor meno rassicuranti sono le dichiarazioni delle organizzazioni sindacali riguardanti la presuntasituazione debitoria dell’azienda. Occorre precisare che le cifre comunicate rappresentano il frutto di mere congetture che non corrispondono a realtà, oltre a costituire informazioni e dati sensibili, la cui diffusione in questa fase denota ancora una volta l’irresponsabilità con cui le organizzazioni sindacali stanno conducendo la vertenza - prosegue la nota -. Un aspetto, quest’ultimo, sul quale l’azienda si riserva ogni azione legale in merito. Cclg auspica in futuro da parte delle organizzazioni sindacali, il cui comportamento tra l’altro non rappresenta la totalità delle opinioni di tutte le maestranze impiegate, un atteggiamento costruttivo e collaborativo, affinché crediti immediatamente esigibili che la Cclg vanta vengano finalmente riscossi e conseguentemente si possano soddisfare le legittime esigenze di chi attende i propri stipendi", conclude

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio nella zona industriale, un nuvolone nero altissimo preoccupa i forlivesi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Coronavirus, nuova impennata di casi in provincia: +95 in 24 ore. E Forlì registra un'altra vittima

Torna su
ForlìToday è in caricamento