Ausl, Petropulacos verso Modena. Il Pdl: "Un turn over che fa male alla sanità"

Il consigliere regionale Luca Bartolini e il nuovo segretario proviciale Pdl Stefano Gagliardi commentano così la possibile partenza del direttore generale dell'Ausl di Forlì. Licia Petropulacos, destinazione Modena.

“Cinque direttori generali in dieci anni. Solo nella sanità forlivese può succedere un record di turn over del genere e i risultati sono sotto gli occhi di tutti". Il consigliere regionale Luca Bartolini e il nuovo segretario proviciale Pdl  Stefano Gagliardi commentano così la possibile partenza del direttore generale dell'Ausl di Forlì. Licia Petropulacos, destinazione Modena.

“Ancora una volta emerge come il Pd di Forlì non abbia nessun peso a livello regionale e come sia costretto a subire decisioni calate dall'alto da Errani senza che neppure la conferenza socio sanitaria territoriale fosse informata - dicono Bartolini e Gagliardi -. Questa è l’ennesima dimostrazione di totale mancanza di rispetto che Bologna riversa ai propri amministratori forlivesi".

“Quando lo dicevamo noi che la Petropulacos era soltanto un commissario politico pro tempore che se ne sarebbe andata anzitempo, allora eravamo i cattivi e apostrofati dal PD locale come quelli che volevano male alla sanità locale - continuano gli esponenti del Pdl -. Ora che questo passaggio è benedetto da Errani, tranne qualche sindaco coraggioso che verra' sicuramente subito richiamato all'ordine,  tutti zitti,  non si trova un compagno che abbia  il coraggio di dire nulla.

L'ennesimo cambiamento alla guida della nostra Ausl è la dimostrazione che qualcun altro non vuole bene alla nostra sanità. Alla  sanita’ forlivese sarebbe servita una seria riprogrammazione aziendale – concludono Bartolini e Gagliardi - un processo lungo che doveva essere seguito da un professionista sganciato dagli equilibri politici e soprattutto con un mandato più lungo".