Il lungo ponte del 25 aprile: da Manuel Agnelli al Fabbri, alla Festa del Falò di Rocca San Casciano

C'è davvero tanto da fare e da vedere a Forlì in questi prossimi 4 giorni: ecco tutti gli eventi di questo weekend lungo, dalle celebrazioni per il 25 aprile al Festival Ibrida

Ci aspetta un lungo fine settimana, di quelli che, se non si è già pronti con un programma ben definito, di certo comincia a preoccuparvi, mentre vi balena nella mente l'horror vacui della vacanza. Fortunatamente, se avete voglia di annoiarvi questo non è il fine settimana che fa al caso vostro, perché c'è davvero tanto da fare e da vedere a Forlì in questi prossimi 4 giorni. Con il favore di qualche bella giornata, ecco qui tutti gli eventi del weekend dal 25 aprile, festa della Liberazione, al 28 aprile!

Festa della Liberazione: tutti gli eventi

Forlì celebra la Festa della Liberazione con la deposizione, alle 9.30, delle corone commemorative ai lampioni dei Martiri e al Sacrario ai Caduti per la Libertà. Dopo il discorso del Sindaco Drei e la premiazione degli studenti vincitori dei concorsi indetti per il 25 aprile, la festa proseguirà alle 14 al Parco Urbano "Franco Agosto". Il 26 aprile, alle 10.30, "Incontro con Tonina Laghi, staffetta partigiana" al Teatro Pullini della Casa di Riposo Pietro Zangheri.

Si festeggia in mattinata anche a Santa Sofia, mentre a Dovadola alle ore 18.00 presso Corte San Ruffillo si tiene l'inaugurazione della mostra fotografica "Luoghi della Memoria" di Mauro Paganelli. A Predappio alle 16.30 si proietta il film "Le ciliegie sono mature" al Teatro Comunale. A Bertinoro, alle ore 21/21.30, al Circolo La Rimbomba va in scena lo spettacolo teatrale "Agenda Resistente" di Michele Zizzari, ispirato ai racconti della partigiana Elide Cenacchi. Tanti momenti dunque per riscoprire e ricordare una fase fondamentale della storia recente del nostro territorio e del nostro Paese. Ma non è tutto qui!

Passeggiate nella natura

In occasione del ponte del 25 aprile, il giardino botanico di Valbonella ha previsto alcune visite guidate con aperture straordinarie. Gli amanti della fotografia potranno sbizzarrirsi iscrivendosi gratuitamente al concorso fotografico a tema "L'acqua, la diga, il parco", ambientato all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi, nei dintorni della diga di Ridracoli. Ai fotografi un badge omaggio personale per entrare alla diga durante tutta la durata del concorso e premi sostanziosi!

Storia

Appuntamento anche con la storia. Nella cornice della Fortezza di Terra del Sole, si rievoca un momento del passato con "Eliopoli terra di confine". Oltre 350 rievocatori in costume del XVII secolo, provenienti da diverse regioni italiane e dall'Europa, rivivono un momento di vita da campo e la simulazione di una battaglia in campo aperto.

Domenica giungeranno al termine le iniziative organizzate dai Clubs Lions forlivesi, in collaborazione con il Servizio Cultura e Turismo del Comune di Forlì e l'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, in occasione dell'apertura del Museo del Risorgimento.

Mostre e cultura:

Per chi ancora non ci fosse andato, il fine settimana offrirà senza dubbio un paio di ore per poter ammirare le opere esposte alla grande mostra "Ottocento", un grande viaggio nell'arte italiana tra Hayez e Segantini ai Musei del San Domenico. Ma non è l'unica proposta, anzi: c'è ancora tempo per visitare "Arte e gioia di vivere", a Palazzo Romagnoli, e la mostra del pittore romagnolo Cesare Camporesi (Meldola 1869 - Forlì 1944) all'Oratorio di San Sebastiano. A due passi da piazza Saffi, nella sala del chiostro di San Mercuriale, è ospitata la mostra "Niccolò Copernico. Vita e Opera", fino al 27 aprile; per gli amanti del design e dell'arte c'è È qui. Un percorso fra luoghi, persone e arte presentato da Dino Zoli Textile e Fondazione Dino Zoli; alla galleria Farneti invece c'è "Conversazioni" di Enrico Lombardi e Monica Spada. Nella cappella del Priore di Palazzo del Monte, si può ammirare lo scintillante cielo di Andrea Mario Bert, e sempre in centro c'è la personale di Paolo Graziani, "Dimmi cosa vedi", quella di Anny Wernert che espone Midnight in New York, e 800 e più: forme d’arte in vetrina della ravennate Claudia Marinoni. La mostraForme dell’imprevisto" di Alice Tamburini è visitabile nel ristorante Banco, mentre alla Fumettoteca continua "Il Leone del Fumetto". 
A Modigliana, nell'ex chiesa di San Rocco, si può ammirare fino al 10 maggio l'installazione "Eroe" di Benedetta Moracchioli, esposta all'Ex chiesa di San Rocco a Modigliana.

Musica e Teatro

Per quanto riguarda il teatro e la musica, imperdibile l'evento di venerdì 26 aprile al Diego Fabbri di Forlì, data unica in Romagna per Manuel Agnelli che con questo spettacolo sta tornando a calcare i principali palchi italiani. “An Evening with Manuel Agnelli” è uno spettacolo unico: brani tratti dall' ormai trentennale repertorio degli Afterhours, in versioni totalmente inedite, si alterneranno a cover dense di significati per il suo percorso musicale, a brani strumentali e letture.
Nella Chiesa di San Giacomo, invece, alle 21, si tiene la messinscena di un concerto lirico interamente pensato e costruito dal Liceo Artistico e Musicale di Forlì, con il coinvolgmento di artisti di fama nazionale: "La voce dei sette vizi capitali. Sette passi per cadere, una musica per salvarsi".
Domenica 28 aprile alle ore 18, all'Area Sismica torna Rohan De Saram, considerato il violoncellista più importante della nostra epoca, con un programma musicale condiviso con un violoncellista italiano di grande valore, Claudio Pasceri.

Per i più piccoli:

Fino al 28 aprile appuntamento in viale della stazione al Luna Park, aperto tutti i giorni dalle 15.30 fino a tarda notte: giostre e autoscontri faranno la gioia di grandi e piccini! Sabato 27, a partire dalle 18, lettura animata per i bambini di 5-7 anni a cura del "libraio magico" Sergio Guastini, che dà vita in particolare ai pop-up di Agomas ("Pic il pilota", "Flip il mago", "Slo la tassista", "Tina la ballerina" e "Paper il Supereroe"), in occasione della mostra "1991-2011, Vent'anni di pop-up".
 

Domenica 28 aprile, a partire dalle 10.00 presso lo spazio atelier di Artealmonte (Corso Garibaldi 37), ultimo laboratorio con Massimo Missiroli, il celebre paper engineer forlivese: i bambini dai 6 ai 10 anni costruiranno insieme a Missiroli alcuni biglietti pop-up.
Fino a venerdì 31 maggio, a Santa Sofia nell'androne del Comune è possibile visitare la mostra dei manifesti realizzati dagli studenti delle scuole primarie durante i laboratori e gli incontri in classe del progetto “Fai la differenza”.

Da non perdere 

Dulcis in fundo, ecco i tre eventi a cui non mancare per niente al mondo: Ibrida Festival, IV edizione del festival dedicata a videoarte, musica, installazioni e performance live dal 26 al 28 aprile; la Festa del Falò a Rocca San Casciano il 27 e 28 aprile; sabato 27 aprile alla Rocca delle Camminate la realtà aumentata ci offre uno spettacolo unico a base di ologrammi. Per concludere, domenica 28 aprile arriva l'edizione forlivese di "Una piega per l'Hospice".

Gli eventi delle altre città:
CESENA - RAVENNA - RIMINI
(clicca su ogni città per scoprire i suoi eventi)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Trovato nel fosso con la bici: a dare l'allarme un passante

Torna su
ForlìToday è in caricamento