Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Bicentenario di Saffi, i forlivesi sanno ancora chi è? Lo chiediamo al mercato: "Dell'epoca di Mussolini..."

Eleonora Ghetti, la voce della coscienza del "forlivese perfetto" stavolta va al mercato per scoprire quanto i forlivesi conoscono il personaggio storico che troneggia, con la sua statua, in mezzo alla piazza cuore della città. Qualcuno ha le idee un po' confuse...

 

Aurelio Saffi è stato forse il figlio più illustre di Forlì. Qui nacque il 13 ottobre 1819 e quì morì il 10 aprile 1890. E' stato un patriota e politico italiano, punto di riferimento del Risorgimento italiano. Saffi fu un politico di spicco dell'ala repubblicana radicale incarnata da Giuseppe Mazzini, di cui è considerato l'erede politico. Fondatore della Repubblica Romana col Papa Pio IX in fuga, fu un triumviro di quella breve parentesi democratica. Esule, rivoluzionario, ma anche politico misurato. Nel 1861 venne eletto deputato al parlamento del nuovo Regno d'Italia. A lui si deve la radicata tradizione repubblicana della città di Forlì, che ha espresso sindaci nei primi vent'anni del Novecento, prima dell'arrivo del Fascismo, e subito dopo negli anni '50 e'60.

Ma i forlivesi conoscono chi è Aurelio Saffi? Che sia dedicata a lui la statua pensosa in piazza lo sanno tutti, ma sulla sua figura storica iniziano i dubbi.... Ecco cosa hanno risposto i forlivesi alle domande della sempre tagliente Eleonora Ghetti, animatrice del blog del "Piccolo forlivese perfetto", in una puntata speciale!

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento