rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
FurléTrotter

FurléTrotter

A cura di Vincenzo Bongiorno e Andrea Bonavita

FurlèTrotter - I segreti di Ladino: un bosco antichissimo e una pieve in una terra di confine da dove passò Garibaldi

È un percorso naturalistico, ricco anche di storia e cultura, quello proposto nella sedicesima puntata di Furlè Trotter

È un percorso naturalistico, ricco anche di storia e cultura, quello proposto nella sedicesima puntata di Furlè Trotter. In questa prima parte si va alla scoperta della millenaria selva di Ladino, della chiesa di San Martino di Tours e di alcune vicende storiche svoltesi in questi luoghi. Una frazione, quella di Ladino, legata alla nota famiglia forlivese Paulucci di Calboli. Da queste parti, inoltre, correva il confine fra Stato Pontificio e il Granducato di Toscana. E qui nel 1849 passò anche Giuseppe Garibaldi in fuga, aiutato dai patrioti forlivesi.

Il "globe trotter" è il giramondo in inglese, l'instancabile viaggiatore alla ricerca continua delle meraviglie del globo. Ma si può essere "globe trotter" anche a Forlì e dintorni, essere insomma 'Furlé Trotter', cioè con l'animo del giramondo alla scoperta delle bellezze e delle eccellenze nascoste del nostro territorio, con la curiosità di andare a conoscere meglio realtà, luoghi, storie, persone-personaggi di Forlì - meglio 'ad Furlè' - e dei comuni del forlivese. A curarla è Vincenzo Bongiorno, classe 1979 innamorato della Romagna, laureato in Giurisprudenza e consulente assicurativo nella vita di tutti i giorni, già consigliere comunale a Forlì dal 1999 al 2014. Le riprese e il montaggio sono a cura di Andrea Bonavita, videomaker sempre in cerca degli angoli più belli.

Si parla di

FurlèTrotter - I segreti di Ladino: un bosco antichissimo e una pieve in una terra di confine da dove passò Garibaldi

ForlìToday è in caricamento