Martedì, 21 Settembre 2021
Earth Day Italia

La fiducia nell’agricoltura non va in crisi

I giovani dell'Emilia Romagna puntano molto sul settore primario: crescono gli iscritti ad agraria e sono quasi 18mila gli under 40 impegnati in aziende agricole

Se in Regione le iscrizioni alle altre facoltà aumentano del 3,8%, quelle ad Agraria e Veterinaria dell’università di Bologna crescono del 33,7%. Sono dati per l’anno accademico 2013-2014, che testimoniano un saldo credito nella terra e riempiono di soddisfazione chi già opera nel settore.
«È la conferma – commenta la delegata dei giovani di Coldiretti Emilia-Romagna, Valentina Bosco – della tendenza dei giovani a riporre fiducia nell’agroalimentare che viene visto come settore con prospettive di occupazione, con un lavoro in cui esprimere creatività e capacità imprenditoriale».

Proprio per premiare le idee innovative, l’attività di ricerca e diversificazione, la capacità di sfidare la globalizzazione, Coldiretti Giovani Impresa ha aperto le iscrizioni all’ottava edizione di “Oscar Green”, il concorso con l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, riservato a imprenditori agricoli e agroalimentari under 40 che abbiano realizzato un modello d’impresa originale e innovativo. Le iscrizioni sono aperte fino al 14 marzo e possono essere fatte online sul sito web www.oscargreen.it, dove è possibile trovare anche il regolamento del concorso.
Contadini laureati: l’Oscar Green per l’innovazione nel settore.

L’Oscar Green, come negli altri anni, è articolato in sei sezioni: “Stile e cultura d’impresa”, “Non solo agricoltura”, “Esportare il Territorio”, “In filiera”, “Campagna Amica”, “Ideando”, alle quali si aggiunge il premio speciale “Paese Amico”, riservato a tutte le strutture pubbliche (Comuni, Province, scuole) che si sono impegnate nell’attuazione del progetto Coldiretti di una filiera agricola tutta italiana.

«La crescita di opportunità lavorative nell’agricoltura – dice Valentina Bosco – è dovuta al fatto che negli ultimi anni si sono sviluppati all’interno del settore nuovi mestieri con circa il 70% delle imprese giovani che opera in attività multifunzionali: dall’agriturismo alle fattorie didattiche; dalla vendita diretta dei prodotti tipici e del vino alla trasformazione aziendale del latte in formaggio e yogurt, dell’uva in vino, delle olive in olio, ma anche pane, birra, salumi, e addirittura agricosmetici».

In Emilia-Romagna i giovani under 40 occupati nelle 70mila aziende agricole regionali sono 17.901, il 31% dei quali (5.800) sono titolari delle proprie imprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fiducia nell’agricoltura non va in crisi

ForlìToday è in caricamento