menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jce Network Festival, dai Beatles a Bach

La seconda settimana del Jce Network Festival inizia con il concerto dei 4Liverpool. Omaggeranno i Beatles con uno spettacolo impreziosito dalla presenza di un coro e la sezione archi e fiati

La seconda settimana del Jce Network Festival inizia con il concerto dei 4Liverpool. Omaggeranno i Beatles con uno spettacolo impreziosito dalla presenza di un coro, la sezione archi e fiati a cui si aggiungono due chitarre, quelle di Michele Barbagli e di Beppe Bonomo, la batteria di David Sabiu, il basso di Luca Tozzi e il piano di Enrico Giannini.  L’evento si terrà lunedì primo agosto nella splendida cornice di Piazza della Libertà a Bertinoro a partire dalle 21.30 con ingresso gratuito.

Mercoledì 3 agosto a Bertinoro al Teatro dell’ex Seminario alle 21.30 nuovo grande appuntamento con la musica Classica grazie al trio Masi, Chiavacci, Persichilli. Propongono alcune delle più belle pagine scritte da Beethoven, nel periodo compreso tra il 1795 ed il 1808.  I tre musicisti che compongono il trio appartengono all’eccellenza musicale italiana: Paolo Chiavacci, primo violino del quartetto Foné e violino di spalla spesso concertatore di importanti orchestre italiane, Alfredo Persichilli, primo violoncello dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e Piernarciso Masi gigante del pianismo italiano.
 
Giovedì 4 agosto, il Jce Network festival si trasferisce a Castrocaro, con il primo dei sei appuntamenti con i Concerti Brandeburghesi di Bach. Sarà eseguito nella Chiesa di San Francesco, a partire dalle ore 21.30.  Il Concerto Brandeburghese n. 6 dà avvio all'esecuzione integrale dei Concerts avec plusieurs instruments composti nel periodo trascorso a Köthen che saranno eseguiti nell'ambito del JCE Network Festival.  Offriranno la possibilità al pubblico di poter approfondire in modo strutturato tecniche e stilemi di uno dei più grandi ed insuperati compositori che la storia della musica abbia offerto. L'esecuzione è affidata ad alcuni dei più importanti interpreti del panorama musicale italiano tra cui si segnalano diverse prime parti del Teatro alla Scala di Milano: Danilo Rossi, Alfredo Persichilli, ed inoltre, Paolo Chiavacci, Olga Arzilli e Amerigo Bernardi.
 
Venerdì 5 agosto, Nabla in Bertinoro 2011. Appuntamento al Parco delle Terme di Fratta Terme alle 21.30.  Il simbolo Nabla è un triangolo equilatero rovesciato e rappresenta tre elementi: il trio di musicisti, un antico strumento musicale (l’arpa fenicia) ed un operatore matematico. Quindi: essenzialità musicale con forti radici etniche e, al tempo stesso, sperimentazione musicale d’avanguardia.   Sono passati più di 25 anni da quando il gruppo si è costituito. I tre musicisti che lo formano, Ciro Ettorre, Pino Ettorre ed Enzo Vallicelli hanno percorso strade di vita diverse, ma tutte intersecantesi nel medesimo desiderio comune: la grande passione per una musica suonata dal vivo, al di fuori di schemi o etichette precostruite.

 
La settimana si chiude con il primo concerto all’alba alla Rocca del Barbarossa a Bertinoro, in calendario domenica 7 agosto. L’inizio dell’esperienza sarà alle 6.04 con il sorgere del sole. Un'ambientazione temporale e spaziale che non manca di suscitare sempre una viva emozione in quanti assistono allo spettacolo naturale offerto dall'apparire della prima luce del giorno, tra la fine della notte e l'aurora, accompagnati dalla musica. Frottole e Follie, l'amore cantato fra '500 e '600, propone al pubblico un interessantissimo viaggio tra le frottole, un genere predominante di canzone popolare italiana nel corso di tutto il XV secolo e degli inizi del XVI secolo, e le follie che discendono da un tema musicale di origine portoghese tra i più antichi della musica europea, originato nei secoli XVI e XVII.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento