Un tuffo di 103 metri: la tracimazione della diga di Ridracoli vista da vicino

Il primo weekend di marzo si regala lo spettacolare fenomeno della tracimazione della diga di Ridracoli. Le acque del lago artificiale, realizzato tra il 1974 e il 1982, e che si allunga per quasi 5 chilometri verso l’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, hanno raggiunto la quota di sfioro posta a 557,30 metri sul livello del mare, tuffandosi lungo il muro di cemento armato alto 103,5 metri. La prima tracimazione del 2023 è avvenuta in un contesto spettacolare, con l'invaso imbiancato dalla neve caduta abbondante negli ultimi giorni. Un connubio affascinante, che ha conquistato in poche ore i social con una massiccia condivisione di foto.

L'INTERVISTA - Il risveglio del "gigante gentile", "Acqua in cassaforte. Ma non basta"

IL FOCUS - Perchè la tracimazione non è uno spreco

VIDEO - La tracimazione della diga vista da vicino

Video popolari

ForlìToday è in caricamento