menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A scuola per imparare i mestieri storici

Imparare l'antica tecnica delle stampe a ruggine, sperimentare con la ceramica, fare il pane, visitare un caseificio per vedere come si fa il formaggio

Imparare l’antica tecnica delle stampe a ruggine, sperimentare con la ceramica, fare il pane, visitare un caseificio per vedere come si fa il formaggio: queste alcune delle proposte di “Detto, fatto! A scuola con CNA”, il pacchetto di laboratori gratuiti proposti da CNA Solidale, in collaborazione con gli artigiani di CNA Alimentare, CNA Artistico e Tradizionale e CNA Installazione e Impianti, alle scuole primarie di Forlì.

L’edizione 2013 del progetto è stata presentata venerdì  in una conferenza stampa a cui hanno partecipato Maria Letizia Antoniacci, presidente di CNA Artistico e tradizionale; Giorgio Giorgini, presidente di CNA Alimentare; Gabriella Tronconi, Assessora alle Politiche educative e formative del Comune di Forlì e Lorenzo Zanotti, presidente di CNA Forlì. Erano presenti anche Riccardo Guardigli, responsabile di CNA Forlì città, Laura Pedulli, responsabile di CNA Alimentare e CNA Artistico e Tradizionale, oltre che le dirigenti scolastiche degli Istituti coinvolti: Barbara Casadei, Patrizia Cenci e Roberta Ravaioli.

Il progetto “Detto, fatto! A scuola con CNA” gode del patrocinio del Comune di Forlì, nonché del  Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - Ufficio   Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna. Un programma, esteso su scala provinciale, che ha sempre riscosso un enorme gradimento tra i bambini che hanno partecipato, che negli anni scorsi si sono divertiti imparando, fra tele stampate, cioccolato, ceramica e pane. Come hanno spiegato i promotori nella conferenza stampa: “Detto, fatto! è un progetto che interpreta bene il ruolo di CNA come grande forza sociale, che si impegna per migliorare la qualità della vita della comunità nel suo complesso. Si fonda sul senso civico, sulla passione per il proprio lavoro e sulla generosità degli imprenditori associati che si spendono in prima persona nei laboratori. Non a caso la campagna nazionale di CNA, contraddistinta dallo slogan I suoi sogni, la nostra responsabilità è dedicata ai sogni dei bambini per il futuro”.

L’edizione forlivese 2013, supportata da CNA Forlì città, coinvolgerà circa 3.000 bambini e 92 classi (dalla prima alla quinta) delle scuole primarie del capoluogo. Due le novità del programma 2013: il laboratorio di mosaico e quello dedicato al riciclo e al ri-utilizzo creativo, che spazierà dall’ambito storico-archeologico alla possibilità di realizzare un piccolo orto da portare nel balcone di casa. Confermato, dopo il successo dell’anno scorso, il laboratorio “Energia: risparmio e uso consapevole”, che si concentrerà sull’uso consapevole di acqua, terra, sole e aria e sarà dedicato alla memoria di Renzo Sangiorgi, segretario provinciale e nazionale di CNA Installazione e Impianti prematuramente scomparso. Per toccare con mano il significato del valore del risparmio di energia, saranno portate in classe due biciclette a misura di bambino collegate ad un pannello dove i bambini potranno visualizzare l’energia che andranno a produrre pedalando. In tal modo, impareranno a riconoscere i diversi consumi, utilizzando tre tipi di lampade (alogena, fluorescente, LED) della stessa intensità luminosa. Un modo originale per invitare alla riflessione sugli sprechi e sui consumi consapevoli di energia.

Altri laboratori puntano a coltivare la manualità e l’estro artistico dei bambini, che realizzeranno piccoli oggetti in terracotta o stampa a ruggine. Gettonatissimi infine i laboratori di ambito alimentare: quello che racconta – grazie alla visita ad un’importante azienda del settore – il processo di lavorazione che dalla spiga di grano porta alla farina e quindi al pane. O quello che, con la visita a uno dei più importanti caseifici della nostra provincia, mostra i processi di lavorazione del latte e la produzione del formaggio. I laboratori sono realizzati grazie all’importante collaborazione di imprese associate e collaboratori di CNA Forlì-Cesena: Studio AD di Angeliki Drossaki (Forlì), Cinzia Martegiani (Forlì), Artidea di Meris Giardini (Forlì), Il Guado di Elena Balsamini (Forlì), la cooperativa Tre Civette (Forlì), Diego Prati, responsabile CNA Installazione e Impianti Forlì-Cesena, il forno Bassini (Forlì), il Caseificio Mambelli (Santa Maria Nuova di Bertinoro), l’Associazione Culturale Il Plaustro (Forlì).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento