rotate-mobile
Economia

Confartigianato: "Perseguire l’efficienza per uscire dalle secche della crisi"

Per Confartigianato ridurre la spesa pubblica improduttiva è una scelta obbligata, ogni sforzo compiuto, in una logica di programmazione di medio-lungo periodo, per garantire la stabilità dei conti pubblici con criteri di rigore stringenti

Per Confartigianato ridurre la spesa pubblica improduttiva è una scelta obbligata, ogni sforzo compiuto, in una logica di programmazione di medio-lungo periodo, per garantire la stabilità dei conti pubblici con criteri di rigore stringenti è ben accolta da chi vuole rilanciare l’economia del Paese. Ma, chiarisce Roberto Faggiotto segretario di Confartigianato di Forlì, “da tempo chiediamo anche un ripensamento della gestione delle risorse delle amministrazioni locali, sempre più esigue e che non possono essere rimpinguate con nuovi prelievi dai cittadini. La riorganizzazione degli enti pubblici in una logica di una maggiore razionalizzazione e di perseguimento dell’efficienza è ormai un’esigenza avvertita a tutti i livelli, gli interventi di questi giorni sull’abolizione e l’accorpamento di alcune province non sono una boutade estiva, ma una delle soluzioni possibili alla costante riduzione delle finanze disponibili. Le logiche di messa in rete di servizi non sono una novità, alcuni piccoli comuni hanno già intrapreso la via della condivisione di uffici e personale con buoni risultati e un positivo contenimento dei costi.”


Conclude Faggiotto “il vero obiettivo da perseguire deve essere l’efficienza: mantenere servizi di qualità per il cittadino senza duplicazioni di funzioni o ridondanza di ruoli, che finiscono inevitabilmente per gravare sui contribuenti. Senza dimenticare che sarebbe un bel segnale per il Paese, se anche i nostri parlamentari decidessero di allineare i propri compensi alla media europea, per condividere i sacrifici richiesti quotidianamente ai cittadini per ridurre il nostro debito pubblico.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato: "Perseguire l’efficienza per uscire dalle secche della crisi"

ForlìToday è in caricamento