menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro DiVino, chiusura col botto: oltre 5.500 calici serviti

Una proposta che si conferma appuntamento di grande richiamo per i forlivesi e non solo. Si è conclusa mercoledì la terza edizione di Giro diVino

Una proposta che si conferma appuntamento di grande richiamo per i forlivesi e non solo. Si è conclusa mercoledì la terza edizione di Giro diVino, il percorso enologico di qualità attraverso i locali del centro storico proposto da Forlì nel Cuore nei mercoledì di maggio, che quest’anno ha visto aumentare, anche nei numeri, il gradimento da parte dei partecipanti. Nelle quattro serate dell’iniziativa sono infatti stati venduti infatti circa 1.850 ticket da tre degustazioni, per un totale di oltre 5.500 calici di vino serviti, superando così ampiamente il risultato dello scorso anno, quando l’iniziativa aveva interessato anche una serata in più.

Tanta gente ha affollato i 16 locali aderenti all’iniziativa tra ristoranti, enoteche e street-bar, confermando il proprio interesse per le proposte tematiche che hanno spaziato, di mercoledì in mercoledì, dal Romagna Sangiovese ai vini bianchi per arrivare, mercoledì sera, alle bollicine. Proposte di qualità, che hanno portato all’attenzione dei partecipanti alcune aziende produttrici del territorio (specialmente forlivese), scelte dai vari esercenti tra 40 eccellenze locali; una conoscenza che gli intervenuti hanno potuto sviluppare direttamente grazie anche agli incontri con i produttori promossi nei vari locali nel corso della terza serata, una novità di questa edizione che ha riscosso grande interesse ed elevato gradimento.

Lo stesso dicasi per i vari appuntamenti culturali proposti nei 4 mercoledì, che hanno coinvolto esperti e noti sommelier, da Gianluca Tumidei a Francesco Bordini, da Giorgio Amadei a Paolo Babini e Simone Zoli, a confermare la volontà di Giro diVino di promuovere la cultura del vino di qualità tra la gente. Hanno collaborato insieme a Forlì nel Cuore l'Associazione Italiana Sommelier Romagna, Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì e Cesena e Consorzio di promozione della Piadina romagnola, che ha fornito assaggi di piadina in abbinamento con i vini nei vari locali.

La rassegna, come già da qualche anno, è il naturale preludio ai Mercoledì del Cuore, che prenderanno il via il prossimo 5 giugno, per animare il centro storico ed accompagnare l’estate dei forlivesi, e non solo, fino a luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento