Economia

Hotel della Città a rischio chiusura, c'è l'accordo: scongiurati i licenziamenti

Le organizzazioni sindacali, "pur consapevoli delle difficoltà che il settore sta attraversando, sapendo che la soluzione definitiva per non disperdere un patrimonio storico della città è ancora tutta da costruire, esprimono soddisfazione per l'accordo raggiunto"

L'Hotel della Città, albergo storico di  Forlì “nel mese di  novembre ha intimato il licenziamento  ai  13  dipendenti attualmente in forza, di cui 3 a tempo determinato e 2 pensionati,  per l’imminente chiusura dell’attività prevista per il 31 dicembre”. Le organizzazioni sindacali, contestando “l’unilateralità dei licenziamenti intimati, senza alcun preventivo confronto, hanno richiesto la convocazione urgente della ditta S.A.I.L.A. Srl che gestisce lo storico hotel”.

Al tavolo provinciale la richiesta è stata chiara: “Il ritiro dei licenziamenti intimati, una sospensione dei provvedimenti presi che potesse dare l’opportunità di una riapertura della struttura, nella speranza che nel frattempo  altri  possibili acquirenti subentrassero nella gestione dell'attività, con la conseguente richiesta di apertura della cassa integrazione per la salvaguardia di tutto il personale professionalizzato e qualificato coinvolto. La ditta S.A.I.L.A. , dopo una discussione e una difficile trattativa, in data 9 dicembre ha accettato di ritirare i licenziamenti”, spiegano i sindacati.

Nell'incontro tenutosi giovedì in Provincia tra Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil  e la ditta S.A.I.L.A  si è raggiunto  un accordo per l'attivazione degli ammortizzatori sociali in deroga  a decorrere dal 2 gennaio al fino al 31 marzo, per gli 8 dipendenti a tempo ideterminato, scongiurando i  licenziamenti e salvaguardando l'intera forza lavoro.

Le organizzazioni sindacali, “pur consapevoli delle difficoltà che il settore sta attraversando, sapendo che la soluzione definitiva per non disperdere un patrimonio storico della città è ancora tutta da costruire,  esprimono  soddisfazione per l'accordo raggiunto,  anche grazie all'intervento dell'amministrazione comunale, sostenendo  e ribadendo  sia la salvaguardia dei  posti di lavoro  sia la necessità di  far sopravvivere questa  realtà che esprime un po’ il biglietto da visita della nostra città e del nostro centro storico. Consapevoli che si tratti di un primo  passo per attraversare e superare la crisi che morde sempre più, riteniamo che il tempo che abbiamo guadagnato sia indispensabile affinché eventuali società e privati, che hanno già manifestato  interesse nel subentro dell'attività, abbiano modo di riflettere e valutare che investendo su questa realtà  si preserva, non solo la forza lavoro, ma una risorsa che se ben gestita può essere un redditizio investimento oltre che una valorizzazione per Forlì”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hotel della Città a rischio chiusura, c'è l'accordo: scongiurati i licenziamenti
ForlìToday è in caricamento