menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licenziamenti Benetton e Sisley: "Nessun ammortizzatore sociale per le ex dipendenti"

L'assessore al Lavoro Denis Merloni: "Essendo venuto meno il rapporto fiduciario tra il titolare del contratto di affitto, vale a dire Benetton, e il gestore, i negozi sono stati chiusi all'improvviso

Sugli improvvisi licenziamenti di 9 dipendenti a Benetton e Sisely all'interno del Centro Commerciale Puntadiferro chiedono informazioni, con un’interrogazione in consiglio provinciale, il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni, assieme ai consiglieri della Lega Nord Francesco Billi e Mauro Lontani. L’interrogazione ricorda che “Due negozi hanno cessato la loro attività, lasciando senza lavoro nove lavoratrici impiegate nei negozi, delle quali tre in maternità. Le lavoratrici, si apprende, sono state informate il giorno stesso che quello sarebbe stato il loro ultimo giorno di lavoro perché il negozio stava chiudendo, pare senza nessun preavviso, ricevendo solo una lettera di licenziamento. A seguito degli incontri del tavolo di crisi, si chiede di conoscere quali iniziative si intende intraprendere, di concerto con le rappresentanze sindacali, per tutelare le lavoratrici interessati, con la possibilità di utilizzare gli ammortizzatori sociali”.

Risponde l’assessore al Lavoro Denis Merloni: “Essendo venuto meno il rapporto fiduciario tra il titolare del contratto di affitto, vale a dire Benetton, e il gestore, i negozi sono stati chiusi all’improvviso. Ci siamo trovati di fronte ad un provvedimento tranchant, vale a dire il licenziamento in tronco di 9 persone. Abbiamo convocato le parti per valutare l’utilizzo degli ammortizzatori sociali, ma il titolare non si è mai presentato agli incontri. Non è mai capitato in tanti tavoli di crisi che di fronte ad una convocazione ufficiale non solo non si sia mai presentata una parte ma non abbia neanche motivato l’assenza. Mi sono quindi ulteriormente attivato e dopo vari tentativi sono riuscito ad avere un contatto”.

“Poi, nonostante 4 telefonate non ho avuto più risposte. - continua Merloni - Allo stato attuale non siamo in grado di attivare gli ammortizzatori sociali e le lavoratrici beneficeranno della sola indennità di disoccupazione. C’è la disponibilità della direzione del centro commerciale di comunicare a tutti gli altri negozi del centro commerciale la disponibilità di queste lavoratrici. Dal momento che Benetton continua a pagare l’affitto per i locali, si spera che sia interessato a riaprire quanto prima, speriamo con queste persone. Mi trovo anche io in forte disagio in questo contesto”. Ha ribattuto il consigliere Francesco Billi: “Speriamo in un esito positivo in questa vicenda, che si ritorni nell’ambito della ragionevolezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento