menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residenti e commercianti del centro: "Mettete a pagamento il parcheggio dell'iper"

E' arrivata in Comune la richiesta inviata dal quartiere Schiavonia San Biagio, con una lunga lista richieste messe a punto, dopo vari incontri con i commercianti e residenti

E' arrivata il 31 maggio in Comune la richiesta inviata dal quartiere Schiavonia San Biagio agli assessori comunali Paolo Rava, all'Urbanistica, Maria Maltoni, al Commercio, e Katia Zattoni, al Decentramento, con una lunga lista richieste messe a punto, dopo vari incontri con i commercianti e residenti, per la rivalorizzazione, non solo di Corso Garibaldi e del quartiere Schiavonia,m ma di tutto il centro storico. Per questo, mercoledì alla Sala Melozzo (di fronte alla Chiesa della S.S.Trinità), alle 20.45 si svolgerà l'incontro pubblico richiesto da ben 36 attività della zona, dove gli assessori ascolteranno le proposte.

Il recupero delle risorse per gli interventi del centro storico, secondo i richiedenti, dovrebbe contemplare la messa a pagamento del parcheggio del centro Commerciale PuntadiFerro, con la tariffa di 0,50 euro tutto il giorno. Nella lista di richieste di commercianti e residenti, spiccano una zona di sosta con disco orario in tutto il corso, il pagamento totale da parte del Comune degli interessi dei mutui chiesti per ristrutturazioni e manutenzioni di facciate dei fabbricati sui corsi ed in centro storico.

Inoltre si chiede l'eliminazione dei percorsi ciclabili e l'introduzione della delibera di precedenza per bici e pedoni in tutto il centro storico con elementi di rallentamento della velocità sui corsi. Altro punto riguarda la riconversione a viale commerciale del tratto corso Garibaldi, verso porta Schiavonia, l'introduzione di mercatini programmati nelle piazze del centro. Per quanto riguarda la pulizia delle strade negozianti e residenti chiedono più cestini per i rifiuti, distributori automatici di sacchetti per la raccolta degli escrementi di animali ed una maggiore attenzione alla pulizia dei marciapiedi.

Recupero qualitativo edilizio in centro storico - Nella lettera ci sono anche richieste ben precise su questo punto, a partire dal recupero dell'Ex monastero della Ripa, con comodato d'uso gratuito per tota anni a fronte di un progetto concordato e condiviso con l'amministrazione. Si chiede tra l'altro una nuova rotonda a Porta Schiavonia, una adeguata illuminazione per i palazzi storici, la riattivazione della fontana davanti alla prefettura, il recupero delle piazze con arredo con la conseguente individuazione di parcheggi per i residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento