Il "Liberty" si arricchisce: oltre 20 eventi collaterali per approfondire i temi della mostra

Ad aprire il cartellone degli eventi collaterali – in fase di ultimazione - sarà invece lunedì alle 16.30 al Palazzo di residenza della Fondazione

Sono più di venti le iniziative che andranno ad arricchire ed approfondire la proposta culturale della mostra “Liberty. Uno stile per l’Italia moderna” in corso ai Musei San Domenico grazie all’apposito bando dedicato dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì alle associazioni culturali e alle scuole del territorio. Coinvolte anche quest’anno, come in passato, tutte le discipline artistiche, in tutte le loro diverse declinazioni, dalla musica (da quella operettistica con i tre concerti dell’associazione “Dire Fare” a quella bandistica della formazione cittadina passando per quella lirica e cameristica dell’assosciazione “Big Ben” e del Circolo della Scranna) al cinema (con la rassegna curata dal circolo ACLI “L. Valli”), dalla letteratura (con le cinque conversazioni curate dall’ass.”S. Mercuriale” insieme all’Accademia dei Benigni) al teatro (con gli spettacoli prodotti dalle compagnie “Masque Teatro” ed “Elsinor”).

Spazio inoltre per la prima volta anche alle scienze, sia a quelle naturali, cui è dedicato anche un apposito laboratorio in mostra, con l’esposizione tematica "Ali in... Liberty: gli uccelli nell'Art Nouveau" a cura dell’ “A.RI.F. - Ass. Rilevatori Faunisti”, sia a quelle applicate con la conferenza su scienza e industria ad inizio secolo a cura dell’assosciazione “Nuova civiltà delle macchine”. Tre i progetti curati e rivolti alle scuole, sia primarie (con il progetto di realizzazione di un video in stop-motion curato dalla scuola “D. Fabbri”) sia secondarie (con i due progetti volti da una parte alla creazione di una serie di manifesti ispirati al liberty curato dal C.I.F. di Forlì all’interno dell’Istituto Ruffilli, del Liceo Classico “Morgagni”, dell’Itis “Marconi”, del Liceo Artistico e del Cnos Fap e, dall’altra, all’installazione nel percorso di mostra di opere originale create dagli allievi del Liceo Artistico-Statale).

A cavallo tra musica e didattica, infine, la seconda edizione del laboratorio lirico promosso dall’ass. “Forlì per Giuseppe Verdi” che avrà per oggetto compositori italiani fin de siecle come Mascagni, Puccini, Leoncavallo, Cilea, Giordano, Respighi, Wolf-Ferrari e Zandonai e che prevede un allestimento finale all’interno della Stagione Musicale del Teatro Diego Fabbri a metà maggio. Ad aprire il cartellone degli eventi collaterali – in fase di ultimazione (cfr. il sito www.mostraliberty.it per gli aggiornamenti) - sarà invece lunedì alle 16.30 al Palazzo di residenza della Fondazione, il primo incontro del ciclo "Suggestioni e atmosfere Liberty in letteratura" dedicato dal prof. Marino Biondi alla temperie culturale “Tra Liberty e Crepuscolarismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento