menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arte è scienza: Piero della Francesca come non l’avete mai visto

Dopo i primi due laboratori a Eataly il precorso esperienziale itinerante sarà per due sabati pomeriggio a Terra del Sole

Tra Forlì e Sansepolcro, la Romagna toscana con Piero della Francesca come non l’avete mai visto. Dopo i primi due laboratori a Eataly il precorso esperienziale itinerante sarà per due sabati pomeriggio a Terra del Sole. I laboratori proposti sono parte di un percorso operativo in sei passi, su ambiente e tessuto sociale nelle rappresentazioni di Piero della Francesca per il contemporaneo cercando di connettere le tipicità locali alla dimensione europea.

L’incontro con l’arte deve essere soprattutto un’esperienza attiva e gratificante in grado di lasciare in chi la compie una traccia cognitiva, affettiva, educativa. Il progetto De prospective pingendi e altre spericolate geometrie fantastiche con il metodo play & learn ed implementazione in lingua inglese ricrea il clima del fare insieme, applicando -in un dialogo intergenerazionale- il sapere della bottega d’artista. La presenza di un genitore consentirà di tenere insieme età eterogenee (fino al massimo di 10 anni). I laboratori sono gratuiti con prenotazione obbligatoria. De prospective pingendi e altre spericolate geometrie fantastiche sabato 14 e 21 maggio dalle 16 alle 18 a Palazzo Pretorio, a Terra del Sole (prenotazioni fantariciclando@libero.it).

L’insolita attività dedicata a genitori e bambini, per la costruzione di curiosi stemmi, monili e un castello trasformati in merenda attraverso una storia, vedrà in campo Fantariciclando, Metamuseo, Eataly, con il contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, e la Romagna toscana: Castrocaro Terme e Terra del Sole, Portico e San Benedetto. Il riferimento diretto ad alcune opere di Piero della Francesca quali Federico da Montefeltro (1465), Battista Sforza (1465), La città ideale (1470), Battesimo di Cristo (1450) aiuterà a lavorare su prospettiva, bellezza, arte, diritti, diversità: abitare la bellezza nella costruzione della città dei bambini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento