"Sulle tracce di Dante a Forlì": successo per la mostra e per le iniziative collaterali

L'esposizione ha suscitato molto interesse in città perché per la prima volta è stato ricostruito il percorso dantesco grazie alle immagini di 57 fotografie di 29 soci del Foto Cine Club Forlì

Chiuderà mercoledì sera la mostra fotografica "Sulle tracce di Dante a Forlì", curata da Gabriele Zelli, ed allestita nella Galleria Angolo Mazzini di Forlì in previsione del 700° anniversario della morte del Sommo Poeta. L'esposizione ha suscitato molto interesse in città perché per la prima volta è stato ricostruito il percorso dantesco grazie alle immagini di 57 fotografie di 29 soci del Foto Cine Club Forlì: Pasquale Anoia, Elena Arcangeloni, Roberto Baldani, Alfonso Benetti, Roberto Benfenati, Giancarlo Billi, Umberto Boaga, Mirko Borghesi, Dervis Castellucci, Tiziana Catani, Milena Celli, Moreno Diana, Serena Ferlini, Paola Giuliani, Cinzia Giunchi, Loredana Lega, Franco Luciano, Ivano Magnani, Alessandro Maldini, Ugo Mazzoni, Ilice Monti, Rosalda Naldi, Verusca Piazza, Claudio Righi, Andrea Severi, Pamela Starnini, Barbara Taglioni, Valerio Tisselli e Fabrizio Tumidei.

Attraverso gli scatti dei protagonisti della mostra è possibile ripercorrere l'itinerario dei luoghi di Forlì che Dante Alighieri ebbe modo di vedere e di frequentare nel 1302, quando da esiliato non poté rientrare a Firenze sua città natale, prima di trasferirsi in altre località, per poi morire a Ravenna nel 1321.  Inoltre, durante le tre visite guidate programmate in collaborazione con ConfGuide che hanno avuto un ottimo seguito anche di giovani partecipanti, attratti dalla novità della proposta e dall'interesse per la storia locale, si è potuto porre l'accento sul fatto che in quegli anni la città di Forlì si connotava anche per l'attività di due personaggi ancora oggi amati e seguiti in tutto il mondo: Dante Alighieri e San Pellegrino Laziosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fotografie esposte sono state pubblicate in catalogo di ottima qualità, stampato dalla Tipografica Valbonesi per Edit Sapim, che contiene anche un saggio di Marco Viroli e Gabriele Zelli, dove viene ricostruito il ruolo avuto da Forlì nella vita di Dante e si torna a sostenere che la città debba essere riconosciuta come "dantesca" a tutti gli effetti. L'esposizione promossa dal Foto Cine Club Forlì, Associazione Direzione 21, Galleria Angolo Mazzini, e Società Dante Alighieri - Comitato dei territori di Forlì-Cesena, sarà visitabile dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.  Ingresso libero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento