menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro No Limits, concluso il progetto con 384 presenze totali

Con la realizzazione degli ultimi due spettacoli supportati dai servizi di audiodescrizione e sopratitolazione, che si sono tenuti domenica 9 dicembre, si è completato il progetto “ Un Invito a Teatro No Limits”

Con la realizzazione degli ultimi due spettacoli supportati dai servizi di  audiodescrizione e sopratitolazione, che si sono tenuti domenica 9 dicembre nei teatri di Forlì Diego Fabbri e di Cesena Alessandro Bonci, si è completato il progetto “ Un Invito a Teatro No Limits”, che persegue l’obiettivo di consentire la partecipazione di un pubblico ipo-vedente e non-vedente, e ipo-udente e non-udente alle rappresentazioni teatrali. Sono stati in totale 12, in due anni, gli spettacoli supportati per consentire una fruizione da parte di chi ha disabilità visive e uditive.
 
Al termine definitivo del progetto è quindi possibile fare un bilancio di quanto realizzato. Sui 12  spettacoli in cui sono state implementate effettivamente l’audiodescrizione o la sopratitolazione, a seconda delle richieste pervenute, l’affluenza totale è stata di 384 spettatori, vale a dire una media di 32 persone con disabilità uditive o visive per spettacolo. Il progetto, coordinato della Provincia di Forlì-Cesena e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, ha visto la collaborazione dei Comuni di Forlì (capofila) , Cesena, Sarsina e Predappio e il supporto operativo del Centro Diego Fabbri.

 
Il progetto ha preso forma grazie ad un protocollo d’intesa tra Comune di Forlì con il Teatro Diego Fabbri, Comune di Cesena con il Teatro Alessandro Bonci, Comune di Predappio con il Teatro Comunale, Comune di Sarsina con l’Arena Plautina, e con la partecipazione attiva di organismi pubblici e privati come il Centro Diego Fabbri di Forlì, il Fondo per la Cultura di Forlì e l'associazione Occhi Parlanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento