menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal Movimento 5 stelle alla Lista Ingroia: la Pirini verso il parlamento

Come capolista in Emilia Romagna per la lista "Rivoluzione civile con Ingroia", i 'dissidenti' avrebbero dato la disponibilità a candidare Raffaella Pirini

I grillini espulsi non si danno per vinti. E cercano di tenersi stretti i consensi conquistati fino ad ora sui propri territori. Secondo quanto riportato dall'Huffington Post, come capolista in Emilia Romagna per la lista “Rivoluzione civile con Ingroia”, i 'dissidenti' avrebbero dato la disponibilità a candidare Raffaella Pirini, consigliere comunale di Forlì, per destinazione Forlì,  espulsa dal Movimento lo scorso 6 novembre insieme a tutto il suo gruppo.

La Pirini è stata espulsa con  una raccomandata dello studio legale Squassi e Montefusco, che assiste Beppe Grillo, per informare lei e i militanti forlivesi di non avere più il diritto ad utilizzare il marchio “Movimento 5Stelle”. L'espulsione è arrivata, molto probabilmente, per la presa di posizione di Pirini contro le espulsioni a catena in tutta l'Emilia-Romagna, pancia elettorale di Beppe Grillo, dal consigliere regionale Favia, ai consiglieri Tavolazzi a Ferrara e Salsi a Bologna. Ha difeso la collega bolognese Federica Salsi dopo le accuse sul “Punto G” per la partecipazione a Ballarò: "Quella di Grillo è una battuta di pessimo gusto – aveva detto  Pirini – Federica Salsi ha fatto bene, dobbiamo misurarci anche con i media nazionali".

Pare però che Antonio Ingroia,  come capolista in Emilia Romagna preferisse il consigliere regionale Giovanni Favia, le liste verranno chiuse al massimo nelle prossime 48 ore. Ma Giovani Favia, ha detto no, per i  tempi troppo ristretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento