menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'appello della nonnina creativa: "Regalo la mia collezione di abiti a chi li metterà in mostra"

Da circa 30 anni la signora Mirella Canonici confeziona costumi con materiali di recupero. Ora non può più tenerli, e per questo cerca qualcuno disposto ad aiutarla

Giunta ormai a 76 anni, la signora Mirella Canonici si è dovuta rassegnare: "Non ho più posto per tenerli, avrei voluto farne altri, ma mi sono arresa: quest'anno non ne farò uno nuovo." Sta parlando dei suoi costumi, una collezione di abiti confezionati con materiali di recupero nell'arco di almeno 30 anni nei ritagli di tempo, durante i lunghi inverni in cui c'era poco da fare.

"La passione per questi costumi mi è nata circa 40 anni fa, quando ho aiutato una signora a fare un suo vestito di carnevale. Poi un giorno ho deciso di farne uno per me, utilizzando le carte da gioco. Da lì in poi, ne ho fatti quasi una ventina, con fogli di giornale, biglietti di Natale, lattine, pacchetti di sigarette, e con tanti altri materiali. Utilizzavo quello che mi trovavo per le mani! Ma hanno bisogno di spazio, e la casetta in cui ora li conservo deve essere venduta: questo significa che è necessario trovare un nuovo spazio per questi abiti."

Tentativi ne sono stati fatti: "Ho provato a proporre all'assessore alla cultura di esporli in qualche negozio sfitto o farne una mostra, ma non mi sono giunte risposte positive." racconta ancora la signora Mirella: "Così ho deciso di rivolgermi a ForlìToday, nel caso in cui fosse possibile trovare il modo di far vedere ai forlivesi questi abiti, perché sono davvero speciali. Negli anni moltissimi li hanno visti, in Fiera il mio era sempre lo stand in cui le persone si fermavano incantate, ho fatto tante sfilate, è venuta a vederli anche la Rai. I vestiti potrebbero rallegrare le vetrine di qualche negozio in centro. Possibile che non ci sia qualche proprietario disposto a tenerli nel suo negozio, così che tutti possano guardarli? Per me ho le fotografie, mi basteranno, ora che non posso più tenerli. Ma smontarli e buttarli sarebbe un peccato", conclude la signora Mirella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento