rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024

Picco di freddo: presidio della Protezione Civile di notte in stazione per le persone in difficoltà

E' aperta in orari notturni la sala d'attesa della stazione di Forlì. Gestito dalla Protezione Civile, è un presidio in più per assistere i senzatetto o persone in difficoltà negli orari notturni in un periodo di freddo intenso, dove anche un momento di sbandamento sociale può essere letale. Il servizio permette di assistere 3-4 persone a notte, in gran parte soggetti in transito. Non si tratta di clochard "stanziali" della città, che sono già in carico ai dormitori delle associazioni caritatevoli e comunque "tracciati" dai servizi sociali tramite l'opera delle unità di strada dell'associazione Papa Giovanni XXIII, che "batte" sistematicamente i luoghi dove i clochard si rifugiano per la notte.

La sala d'attesa, un riparo sicuro per la prima accoglienza, e i bagni della Stazione Ferroviaria di Forlì rimarranno quindi aperti per i prossimisei giorni, prorogabili in base all'andamento climatico e al bisogno rilevato, ampliando la fascia oraria di apertura dalle 20 alle 6 del mattino, in favore anche dei passeggeri di RFI che si dovessero trovare ad averne necessità. Il Comune ringrazia per la disponibilità RFI Rete Ferroviaria Italiana, la protezione Civile di Forlì e le Associazioni di Volontariato locali" Viene ricordato che da oltre dieci anni il Comune di Forlì attiva, ogni inverno, un piano freddo per le persone in difficoltà.

Video popolari

ForlìToday è in caricamento