menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, proroga del bando. Salvezza o chiusura entro il 25 marzo

Una boccata d'ossigeno che dura un mese e mezzo, richiesta dal liquidatore di Seaf Riccardo Roveroni, visto che non sono giunte manifestazioni di interesse per lo scalo

E’ stata disposta, da parte di ENAC, la proroga, al 25 marzo 2013, della scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al bando di gara europeo per l’affidamento della concessione per la gestione totale dell’Aeroporto Ridolfi di Forlì, scadenza originariamente prevista per il 4 febbraio prossimo. Una boccata d'ossigeno che dura un mese e mezzo, richiesta dal liquidatore di Seaf Riccardo Roveroni, visto che non sono giunte manifestazioni di interesse per lo scalo.

Roveroni ha voluto, a quanto dice, ulteriore tempo per verificare i contatti in essere. Intanto a gettare ulteriore pessimismo sulla sorte del Ridolfi è arrivato un assaggio del piano nazionale aeroporti: il ministro dello Sviluppo Corrado Passera ha divulgato un testo che sarà presentato come decreto legge per il riordino degli aeroporti al fine di rilanciare il traffico aereo. Nel piano vengono individuati gli aeroporti strategici a livello nazionale, tra cui Bologna e Rimini. Per tutti gli altri si parla di cambio di destinazione d'uso o chiusura. Inoltre si prospettano provvedimenti per far uscire gli enti locali dalla gestione.

I sindacati hanno chiesto, qualche giorno fa "urgentemente un incontro con la Regione Emilia Romagna, per conoscere la posizioni della stessa in merito al provvedimento del Governo, in quanto chiamata ad un confronto nell'ambito della Conferenza Stato - Regioni per il varo definitivo del riordino aeroportuale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento