menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sergio Mazzi

Sergio Mazzi

Cariromagna, approvato il bilancio. Oltre 400 milioni alle imprese

Nuovi finanziamenti a medio lungo termine per 554 milioni di euro, di cui 414 milioni alle imprese e 140 milioni agli investimenti, per lo più immobiliari, delle famiglie; crediti alla clientela stabili a 4,6 miliardi (-0,1%), ma con un incremento dei volumi medi del 2% nel 2012 rispetto al 2011; attività finanziarie della clientela in crescita a 5,3 miliardi (+4,6%)

Nuovi finanziamenti a medio lungo termine  per 554 milioni di euro, di cui 414 milioni alle imprese e 140 milioni agli investimenti, per lo più immobiliari, delle famiglie; crediti alla clientela stabili a 4,6 miliardi (-0,1%), ma con un incremento dei volumi medi del 2% nel 2012 rispetto al 2011; attività finanziarie della clientela in crescita a 5,3 miliardi (+4,6%); risultato della gestione operativa in crescita a 73,7 milioni (+30,2%); risultato netto d’esercizio negativo per 4,8 milioni di euro, in ripresa di 1,8 milioni rispetto al 2011, coperto con utilizzo della riserva straordinaria.

Sono questi i principali dati del bilancio 2012 di Cariromagna, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo che opera nelle province romagnole con 110 filiali al servizio di 148.000 clienti, approvati dall’assemblea dei soci riunita mercoledì mattina a Forlì, sotto la presidenza di Sergio Mazzi. L’assemblea ha provveduto anche al rinnovo del Collegio Sindacale per il triennio 2013- 2015, nominando sindaci effettivi Paolo Patrignani (presidente), Alberto Guardigli e Roberto Poggiolini e sindaci supplenti Chiara Casadei Turroni e Alessandro Gardelli.

E’ stata inoltre approvata la risoluzione consensuale dell’incarico di revisione legale dei conti a Reconta Ernst & Young, con contestuale conferimento di nuovo incarico a KPMG per il periodo 2013-2021. Ciò al fine di affidare ad un’unica società le attività di revisione all’interno del Gruppo, consentendo maggiore coordinamento e razionalizzazione dell’attività stessa. Rinviata ad una successiva assemblea, da convocarsi nei termini di legge, l’esame della Relazione sulle remunerazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento