menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cna Alimentare, l'agricoltore Sergio Ceccarelli eletto presidente

Cna Alimentare rappresenta e tutela imprese artigiane e piccole e medie imprese della panificazione, della lavorazione di alimenti da origine animale, pastai, produttori di bevande ed anche dell’agricoltura

Si è tenuta lunedì, nella sede CNA di Forlimpopoli, l’assemblea elettiva del comparto Cna Alimentare, l’Unione di mestiere che associa a livello provinciale quasi 600 imprese. Oltre ad avere rappresentato il momento per il rinnovo degli organismi dirigenti del settore, la serata è stata anche occasione per riassumere le principali attività svolte dall’ultimo rinnovo (2013) e per anticipare alcuni dei temi per il lavoro dei prossimi mesi. È stato eletto presidente di Cna Alimentare Forlì-Cesena, il forlivese Sergio Ceccarelli, agricoltore, che guida una presidenza composta da Fabrizio Cellini, Marinella Conti, Paolo Pisanelli, Roberto Rambaldi, Cristina Sapignoli, Lorenzo Segurini, Mauro Silvagni e Simone Zoli.

Ceccarelli, 39 anni, è titolare dell’azienda agricola “La Cicala e la Formica” che dal 2007 opera nel comparto della coltivazione mista dei cereali. È componente della commissione Verde del comune di Forlì e a breve avvierà una fattoria sociale per l’inserimento e l’integrazione di persone con disagi. “Il comparto dell’agro-alimentare - afferma il neopresidente Ceccarelli - è da sempre uno dei pilastri del Made in Italy; garantisce il successo del sistema produttivo italiano sia sul mercato locale che su quello internazionale e contribuisce alla costruzione dell’immagine dell’Italia quale Paese di produzioni distintive e affidabili. Una sfida quotidiana per le imprese, veri e propri ambasciatori di un prodotto che è territorio, che racconta il lavoro, le tradizioni e la cultura di una terra; una sfida che vede la passione, la ricerca e la qualità delle imprese, in un percorso di valorizzazione territoriale che può diventare un vero e proprio motore di sviluppo locale".

Cna Alimentare rappresenta e tutela imprese artigiane e piccole e medie imprese della panificazione, della lavorazione di alimenti da origine animale, pastai e produttori di bevande ed anche dell’agricoltura. "Tra i primi appuntamenti del piano di lavoro - continua Ceccarelli - vorrei segnalare la continua diffusione di informazioni relative all’etichettatura ed alle normative alimentari, unitamente ad un allargamento di interesse nell’ambito agricolo: è un percorso maturato naturalmente, considerando che i prodotti agricoli completano il “paniere delle tradizioni agroalimentari” della nostra provincia (filiera breve). Dovremo, inoltre, rapportarci con maggior convinzione con tutti quegli attori, imprese ed istituzioni, che operano in ambito turistico, in quanto credo fermamente che esso sia “la variabile” determinante per uno sviluppo concreto delle nostre attività".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento