menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Innovazione, 8 partner coinvolti nel progetto Europeo FaRInn

8 partner provenienti da Italia, Slovenia, Grecia, Romania, Ungheria, Montenegro e Bosnia-Erzegovina sono coinvolti nel progetto FaRInn – Facilitating Responsible Innovation in SEE countries

8 partner provenienti da Italia, Slovenia, Grecia, Romania, Ungheria, Montenegro e Bosnia-Erzegovina sono coinvolti nel progetto FaRInn – Facilitating Responsible Innovation in SEE countries, guidato dal CISE, l’azienda speciale della Camera di Commercio di Forlì-Cesena. Il progetto, della durata di due anni (ottobre 2012 – Settembre 2014), è stato approvato nel contesto del programma di cooperazione transnazionale in Europa sud-orientale (SEE), che mira a migliorare l’integrazione e la competitività in aree tanto complesse quanto eterogenee.

L’incontro e la conferenza di apertura del progetto FaRInn si sono tenuti dal 19 al 21 Novembre 2012 a Sarajevo, ospitati da SERDA d.o.o., agenzia di sviluppo della regione che comprende la capitale bosniaca. Attraverso un’intensa cooperazione, i partner metteranno in campo analisi ed attività di approfondimento e scambio di conoscenze ed esperienze per definire e creare le condizioni necessarie alla promozione di un modello di Innovazione Responsabile che rispetti i principi di sostenibilità, responsabilità sociale e migliore qualità della vita. Attraverso l’identificazione e lo scambio di buone pratiche, le regioni con riflessioni già  sul tema potranno arricchire lo spettro di azioni, mentre per quelle che sono solo all’inizio del processo di definizione delle strategie di innovazione, FaRInn intende contribuire a disegnare i confini di una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.

I processi di innovazione responsabile trovano applicazione trasversale ai diversi settori che compongono le economie locali ed il progetto FaRInn offre una buona palestra per le riflessioni, vista la composizione del partenariato che va dal Montenegro rurale alle ambizioni high-tech di Szeged, in Ungheria e che comprende  agenzie di sviluppo locale e regionale, università e camere di commercio. Inoltre, ciascuno dei partner coinvolgerà un gruppo di stakeholder locali, quali elementi fondamentali nei processi di innovazione responsabile.

Il prossimo appuntamento del progetto sarà un workshop sul tema dell’innovazione responsabile, organizzato nell’ambito della due giorni che il 17 e 18 maggio animerà Forlì proprio su questo tema e culminerà nella Notte Verde. Al workshop interverranno esponenti di livello europeo del dibattito in corso sull’innovazione responsabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento