menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Camera di Commercio tira fuori 300mila euro per l'aeroporto

Nello scenario complesso di crisi perdurante la Camera di Commercio di Forlì-Cesena conferma il proprio ruolo di sostegno al sistema economico locale, mettendo a disposizione importanti risorse del bilancio 2012

Nello scenario complesso di crisi perdurante la Camera di Commercio di Forlì-Cesena conferma il proprio ruolo di sostegno al sistema economico locale, mettendo a disposizione importanti risorse del bilancio 2012. Di queste 300 mila euro dedicate al risanamento dei conti di Seaf, compresi nei 500mila euro dedicati al sostegno alle società partecipete. Per quanto attiene, infatti, alle risorse destinate al sostegno dell’economia e del territorio, complessivamente nel preventivo e nel piano degli investimenti sono stati destinati oltre 6milioni di euro.

Incoraggiare l’imprenditoria nell’intraprendere azioni innovative, favorire l’internazionalizzazione, superare le criticità valorizzando la qualità e le tipicità del territorio, sono alcune delle proposte che il Presidente dell’Ente Camerale Alberto Zambianchi ha illustrate nel corso della Conferenza Stampa incentrata sul bilancio di previsione 2012.
In particolare viene ribadito l’impegno nel dare risposte alle richieste, provenienti da tutte le categorie, in tema di supporto al credito (1 milione 300 mila euro) e di semplificazione amministrativa.


E’ stato previsto un piano di graduale riequilibrio economico, da perseguire anche attraverso l’incremento della performance organizzativa sul fronte della competitività dell’ente, mediante interventi di razionalizzazione dell’impiego delle risorse umane, finanziarie e strumentali in dotazione, per contenere le spese generali e di funzionamento e veicolare tutti i fondi disponibili per l’erogazione di servizi alle imprese ed ai cittadini. Il risultato prodotto è il dimezzamento per l’anno 2012 del disavanzo economico realizzato nell’anno 2010 (circa € 690.000 di perdita a fronte di circa € 1.370.000).

In particolare, per concretizzare l’impegno sul fronte del sostegno al credito e della semplificazione amministrativa, la Camera di Commercio ha scelto, da un lato, di sostenere il sistema dei Confidi ed ogni iniziativa mirata a migliorare il rapporto banca-impresa per soddisfare esigenze di liquidità e generare flussi creditizi a supporto dell’innovazione di processo e di prodotto. Dall’altro lato è costante l’impegno degli uffici camerali per la diffusione di servizi basati sulla telematica e sulle nuove tecnologie dell’informazione, al fine di aumentare l’accesso e la fruibilità dei servizi stessi, con ricadute virtuose in termini di tempo e di risorse economiche da parte delle imprese.



 





 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento