Economia

Ricamo, cucito, tessuti e accessori: Patrizia e Sandra raddoppiano e aprono un nuovo spazio in centro storico

"Punti e Spilli", il loro laboratorio/negozio in piazzetta della Grata è un bellissimo sogno dove ognuno, grazie a esperte e appassionate maestre, può imparare a ricamare, a cucire, a ristrutturare abiti e a realizzare capi con le proprie mani

Hanno iniziato 10 anni fa per trasformare una loro passione in un'attività più strutturata. Alla fine, per Sandra e Patrizia, è diventato un quasi lavoro. "Punti e Spilli", il loro laboratorio/negozio in piazzetta della Grata a Forlì è un bellissimo sogno dove ognuno, grazie a esperte e appassionate maestre, può imparare a ricamare, a cucire, a ristrutturare abiti e a realizzare capi con le proprie mani. 

Pratica che, oltre a far risparmiare denaro, rasserena la mente. Le due fondatrici, Sandra Morelli e Patrizia Vettori, dopo aver operato con ottimi risultati in questi anni, hanno voluto ulteriormente potenziare la loro attività, aprendo un secondo spazio in corso Garibaldi 74. In piazzetta della Grata continueranno a essere svolti i corsi che vedono la frequenza di persone dai 7 ai 99 anni, mentre nei locali di corso Garibaldi, ristrutturati e adeguati alla nuova attività commerciale, verranno venduti filati, tessuti patchwork e accessori. "In questi anni abbiamo visto un aumento dell'interesse verso questo tipo di passatempo - spiega Patrizia - e siamo molto contente di poter dire che per qualche nostro corsista il passatempo è diventato anche una forma di lavoro. Noi facciamo tutto con passione, la stessa passione che ci ha unito all'inizio quando con Sandra ci trovavamo la sera per andare a seguire i vari corsi nelle città della Romagna. A un certo punto ci siamo dette: perché non aprirla noi? E così è nato "Punti e spilli". E ora, addirittura, abbiamo raddoppiato. Ma del resto quando credi in un progetto lo devi sostenere e valorizzare".

A quante persone avete insegnato a lavorare con ago e filo, uncinetto o ferri da maglia? "In tutto penso un migliaio di persone in questi dieci anni - continua Patrizia - ma la cosa bella è l'atmosfera che ogni volta si crea. Lavorando in armonia si fanno chiacchiere piacevoli, l'animo si rilassa e la mente è più ricettiva e pronta a imparare. E' un'alchimia che funziona. Ultimamente poi in molti hanno riscoperto la qualità delle cose, la bellezza della lentezza, il piacere di fare qualcosa per loro stessi".
Quali sono i corsi più gettonati? "Cucito, maglia (ferri circolari), patchwork, uncinetto tunisino... ricamo e molti altri. Una delle cose che si impara ai nostri corsi è anche quella di non buttare. Riprendiamo in mano delle cose e le riadattiamo, ridiamo una seconda vita". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricamo, cucito, tessuti e accessori: Patrizia e Sandra raddoppiano e aprono un nuovo spazio in centro storico

ForlìToday è in caricamento