rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Lavoro / Modigliana

La storica azienda con oltre 470 dipendenti rinnova il contratto: "Aumenti in busta paga e nel 2022 buoni per spesa e benzina"

"La quasi totalità dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno partecipato alle assemblee hanno espresso il voto favorevole alla firma dell’accordo", comunicato i sindacati

Si sono svolte martedì le assemblee di consultazione per l'approvazione del contratto integrativo della ditta Alpi. Si tratta di una grande e storica realtà del territorio modiglianese che, dopo aver vissuto un complicato periodo di crisi produttiva con forti riduzioni anche occupazionali, ha ripreso negli ultimi anni importanti quote di mercato del settore, riscontrabili anche dalla ripresa di assunzioni stabili effettuate negli ultimi periodi, portando l’azienda ad un organico di oltre 470 dipendenti.

"La quasi totalità dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno partecipato alle assemblee hanno espresso il voto favorevole alla firma dell’accordo che, riconosce miglioramenti economici e normativi a tutti i dipendenti Alpi - entrano nel dettaglio Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil -. Il contratto integrativo di secondo livello ha validità dal primo giugno al 31 dicembre 2025, riconoscendo aumenti stabili ai lavoratori e alle lavoratrici attraverso diverse modalità". Nello specifico, viene comunicato, è previsto "un aumento dei buoni pasto progressivo durante la vigenza del contratto (il buono passa dagli attuali 5,29 ai 7,50), riconoscendo un importante aumento indiretto della retribuzione di fatto".

Il contratto prevede "un aumento delle indennità di reparto, riconosciute attraverso una nuova lettura dell’organizzazione lavorativa". Inoltre è prevista "l'istituzione di un premio di risultato finalizzato alla ridistribuzione economica del buon andamento aziendale (valore massimo raggiungibile 1000 euro, con possibilità di aumento del 10% se utilizzato in welfare aziendale). Per il 2022 verranno riconosciuti buoni benzina dal valore di 150 e un buono spesa del valore di 250 euro, oltre al riconoscimento di 8 ore retribuite aggiuntive per visite mediche specialistiche".

Oltre al miglioramento degli aspetti economici si sono definiti e formalizzati istituti di carattere normativo, quali accesso al part.time, orario flessibile, lavoro agile reperibilità, sempre per cercare di rispondere alle esigenze dei lavoratori e delle lavoratrici dell’azienda - concludono i sindacalisti -. Ora, dopo questo importante risultato, continueremo la nostra azione si supporto alla risoluzione delle problematiche individuale e collettive legate alla quotidianità aziendale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storica azienda con oltre 470 dipendenti rinnova il contratto: "Aumenti in busta paga e nel 2022 buoni per spesa e benzina"

ForlìToday è in caricamento