Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

Studio forlivese tutto al femminile espone i suoi lavori alla mostra di Architettura della Biennale di Venezia

Lo studio è anche presente nel circuito delle mostre collaterali, esponendo un progetto visionario per Venezia alla mostra "Venice Masked: Architecture for Human Spaces"

Lo studio forlivese Martina D’Alessandro Architettura è stato invitato a partecipare al Padiglione Italia, curato da Alessandro Melis, in occasione della 17° Mostra di Architettura della Biennale di Venezia.  Un importante riconoscimento internazionale per lo studio forlivese che è stato selezionato tra le professioniste d’eccellenza per esporre i recenti progetti realizzati, insieme a nomi dell’architettura e del design affermati in tutto il mondo come Doriana Fuksas (Studio Fuksas), Ludovica Serafini (Palomba Serafini Associati), Patrizia Di Monte (Gravalosdimonte Arquitectos) e Mariana Martini (Mariana Martini Studio).

D’Alessandro guida un gruppo di lavoro tutto al femminile, con competenze che spaziano con grande flessibilità progettuale dalla scala urbana a quella di dettaglio.  Martina D’Alessandro, dopo la laurea in architettura conseguita presso la Facoltà di Architettura Aldo Rossi di Cesena, fonda il suo studio con sede a Forlì. Alla professione di architetto affianca una intensa attività di ricerca frequentando il Master Itinerante in Architettura Archeologia e Museografia (2007) e il Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica a Bologna (2008-2011). Autore di saggi e pubblicazioni, partecipa come relatore a numerosi convegni internazionali. Svolge attività accademica dal 2011 come professore a contratto presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna con i corsi di Composizione e Progettazione urbana e Caratteri distributivi degli edifici, sviluppando una ricerca sui temi dell’abitare contemporaneo in relazione alla forma della città. Continua la sua attività scientifica con una ricerca sulle aree colpite dal terremoto in Emilia e con la partecipazione a concorsi internazionali di architettura.

Lo studio Martina D’Alessandro Architettura non si è fermata solo alla Biennale ma è anche presente nel circuito delle mostre collaterali, esponendo un progetto visionario per Venezia alla mostra "Venice Masked: Architecture for Human Spaces". Allestita nel prestigioso scenario del Monastero di San Nicolò al Lido di Venezia, la mostra curata da Frank Gerard Godlewski e Paola Barcarolo, apre un dibattito culturale e critico sullo spazio pubblico per reinventare l’immediato futuro di Venezia.  Lo studio D’Alessandro è stato invitato a esporre insieme a 23 giovani architetti e studiosi provenienti da tutto il mondo. Promossa da The Cooper Union (NY) e Milestone Architecture PLLC (NY), la mostra itinerante verrà esposta anche a New York, presso The New Academic Building - The Cooper Union.

Gli ultimi successi internazionali dello studio sono la selezione tra le 30 migliori proposte per la Scuola post Covid-19 (concorso organizzato dal CNAPPC) e il progetto di concorso internazionale per la riqualificazione della piazza di Podgorica (Montenegro), con il quale si è aggiudicato il secondo premio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio forlivese tutto al femminile espone i suoi lavori alla mostra di Architettura della Biennale di Venezia

ForlìToday è in caricamento