menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No profit, Cna spiega la riforma del terzo settore e le ultime novità

I lavori saranno aperti dai saluti del sindaco Daniele Valbonesi e del presidente di Cna Colline forlivesi Mauro Turchi e vedranno in veste di relatori, Luca Feliciotto, esperto Cna per il Non Profit e Andrea Romboli, amministratore unico di Bsocial

Giovedì sera, alle 20.30, al Centro Culturale S. Pertini di Santa Sofia, Cna Colline forlivesi ha organizzato un incontro per spiegare la recente riforma del terzo settore, le novità contenute nella Legge di Bilancio 2018 ma anche a nuove prospettive presenti sul mercato. I lavori saranno aperti dai saluti del sindaco Daniele Valbonesi e del presidente di Cna Colline forlivesi Mauro Turchi e vedranno in veste di relatori, Luca Feliciotto, esperto Cna per il Non Profit e Andrea Romboli, amministratore unico di Bsocial.

"Il terzo settore - afferma Turchi - è ormai diventato una componente importante del tessuto economico. Lo dimostrano i dati dell’Istat, che lo rappresentano come un comparto che risponde ai bisogni emergenti delle comunità e che anche nel periodo della lunga depressione ha saputo creare posti di lavoro. Ormai la logica volontaristica di 30 anni fa è stata completamente sostituita da quella imprenditoriale e anche per questo CNA è pronta per rispondere alle necessità di queste organizzazioni"-

“Il non profit - sostiene il sindaco Valbonesi - è un mondo sempre più importante per i nostri territori. Una rete di persone che spazia dalla cultura, allo sport, al sociale, che è protagonista in particolare nelle piccole realtà. Per questo ringrazio Cna di mettere a disposizione le proprie competenze al fine di comprendere meglio quello che a livello normativo sta cambiando". La partecipazione all’incontro è particolarmente consigliata alle associazioni culturali, sportive e di promozione sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento