Mercoledì, 29 Settembre 2021
Economia

Da Forlì a Lodz, si rafforza il legame tra Romagna e Polonia: festival, cultura e business a portata di volo

Il volo per Lodz è in programma quattro volte a settimana il martedì e il venerdì

Festival, cultura e business a portata di volo. E' partito venerdì scorso dall'aeroporto "Ridolfi" di Forlì il collegamento con Lodz, terza città per grandezza della Polonia, si trova al centro dello stato, vanta circa 700mila abitanti, di cui 95mila studenti, suddivisi in 24 atenei, fra pubblici e privati, e più di 2 milioni di turisti all’anno. Il suo aeroporto è il più antico della Polonia. Non ha mai smesso di funzionare e, essendo per il 95% gestito dal comune, si focalizza principalmente sul promuovere la città nel mondo.

Mercoledì mattina il management dell'aeroporto Port Lotniczy ?ód? ha visitato il Ridolfi. Sono tante le idee e i progetti nati dalla lunga riunione tenutasi tra i dirigenti delle due società, con l'obiettivo di rendere sempre più unito il legame tra Romagna e Polonia. "Da un po’ stiamo creando una rete di contatti con altri aeroporti - premette Giuseppe Silvestrini, presidente di Forlì Airport -. Il nostro obiettivo non è solo quello di creare tratte, ma quello di avere rapporti interpersonali e di amicizia. Vogliamo fornire ai viaggiatori tutte le informazioni e gli aiuti di cui hanno bisogno". Da più di sette mesi gli staff sono in contatto per organizzare al meglio la collaborazione.

Anna Midera, ceo dell’aeroporto di Lodz, aggiunge: "Le nostre città sono molto simili. Abbiamo la parte universitaria, ma anche una ricca rete industriale, soprattutto nel tessile. Abbiamo festival e cultura. Qui i prezzi sono più bassi che in altre città, rendendo il soggiorno favorevole sia per aziende che per giovani. Inoltre ci sono molte iniziative, come i pass agevolati per l’utilizzo dei mezzi, che sono volte ad incentivare il turismo. I polacchi amano viaggiare, soprattutto in Italia, e verranno qui. Noi ci auguriamo che gli italiani facciano lo stesso”. 

“Per noi polacchi l’Italia è molto importante, anche storicamente. La citiamo addirittura nel nostro inno nazionale - continua Artur Frai, direttore commerciale e Chief Communication Officer - Speriamo che anche voi potrete apprezzare la storia della nostra città, al cui interno fino al diciannovesimo secolo hanno convissuto quattro culture: tedesca, polacca, ebrea e russa. Vi invitiamo a Lodz per poterla scoprire”. Poi aggiunge un peculiare fatto: “Abbiamo fatto venire due blogger venerdì dalla Polonia. Stanno visitando la Romagna e postando sulla loro pagina, swaytheway, per far conoscere il vostro territorio ai giovani”.

"Noi siamo qui per fare sì che la Romagna sia conosciuta in Polonia - evidenzia Alessandro Sozzi, direttore generale del Fa -. Stiamo organizzando un viaggio lì, per scambiarci idee e opinioni. Abbiamo tanti punti in comune, dobbiamo sfruttarli per aiutarci a vicenda. Stanno già venendo fuori belle idee da tutte e due le parti. Vi stupiremo con una serie di iniziative uniche". Il volo per Lodz è in programma quattro volte a settimana il martedì e il venerdì.

conferenza-stampa-aeroporto-lodz-forli-3

conferenza-stampa-aeroporto-lodz-forli-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Forlì a Lodz, si rafforza il legame tra Romagna e Polonia: festival, cultura e business a portata di volo

ForlìToday è in caricamento