Tornano puntuali a Modigliana le Feste dell'800

Come ogni anno tornano puntuali a Modigliana le Feste dell'800 con gli imperdibili quadri viventi di Silvestro Lega, illustre cittadino modiglianese e Maestro Macchiaiolo. Per tutta la giornata spettacoli per grandi e bambini, musica, rievocazioni storiche e tante altre novità. Inizio alle 10. L'esposizione dei quadri viventi avrà luogo alle 14.30. Ingresso 5 euro.

Le Feste dell'800 nascono a Modigliana nel 1996 dopo la grande mostra monografica che il Comune aveva dedicato all'illustre concittadino, Maestro della Macchia, Silvestro Lega.  Queste feste nascono con l'obbiettivo di mantenere la memoria del celebre pittore con una manifestazione annuale che richiamasse l'attenzione dei concittadini, ma anche di un pubblico sempre più ampio, sulla straordinaria e complessa produzione artistica del Lega, sulla sua vicenda umana e sul contesto storico in cui visse. Furono così inventati e costruiti i quadri viventi, riproduzioni quasi perfette di famose tele leghiane con personaggi veri, che assomigliano in modo impressionante a quelli dipinti ed intorno a loro ricostruzioni di eventi, di atmosfere, di ambienti ottocenteschi allietati da animazioni, giochi e musiche.

Quest'anno le Feste dell'800 sono dedicate alle donne, che furono le muse ispiratrici del maggior numero delle opere leghiane: bambine, giovani, mature ed anziane, donne di ogni classe sociale ed in ogni ruolo, perché il pittore sembra incantarsi di fronte all'universo femminile, incantarsi, smarrirsi ed interrogarsi fino a volere rappresentare non le singole donne, ma la Donna cogliendola nel suo imperscrutabile mistero. Ed ecco i ritratti delle Signore che sostennero il suo sofferto cammino (Virginia Battelli, Isolina e Maria Cecchini, Eleonora e Maria Adelaide Tommasi, Clementina Bandini e le sue figlie). Ecco l'adolescente che piange l'uccellino morto, la bambina sotto l'arco, la madre, la nonna, la sposa che attende il marito, le giovani bene che cantano, la famiglia borghese in giardino, le contadine del Gabbro.....

Quest'anno la festa si arricchisce di novità significative: i quadri viventi (a cui ne sono stati aggiunti di nuovi) si collocheranno in zone del paese, che richiamano nelle architetture e nell'ambientazione i tre luoghi simbolo delle tre stagioni artistiche del pittore: Piagentina, Bellariva, il Gabbro; alcuni personaggi dei quadri acquistano una vita propria ed entrano in relazione con l'ambiente che li circonda; nuovi sono i giochi per i bambini, nuove le musiche, nuove le animazioni e gli spettacoli. Il 20 settembre Modigliana si veste, si agghinda e si trasforma per incontrare la storia e l'arte.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Festa Artusiana 2020: l'edizione del bicentenario tra la cultura e le ricette della tradizione

    • Gratis
    • dal 1 al 9 agosto 2020
    • Centro storico di Forlimpopoli

I più visti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Musei San Domenico
  • Cinema all'aperto: la programmazione di giugno e luglio all'Arena Eliseo

    • dal 19 giugno al 31 luglio 2020
    • Arena Eliseo
  • Una visita guidata al tramonto per ammirare Scardavilla tra storia, natura e cultura

    • solo domani
    • Gratis
    • 14 luglio 2020
    • ritrovo a Scardavilla di sotto
  • "Il Muraglione che unisce", una mostra dedicata al passo fra Romagna e Toscana

    • dal 20 giugno al 26 settembre 2020
    • Palazzo Pretorio - Terra del Sole
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento