Giornata dei diritti del bambino: un fitto calendario di appuntamenti con il Metamuseo

Paperi e riuso creativo. Tanti giochi e attività artistiche come diritti primari dei bambini

Diritto al gioco, un affare di stato. Il programma online del Metamuseo girovago - Centro I Portici prosegue questa settimana giocando attorno alla Giornata internazionale della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti del Fanciullo. Dal 6 novembre si spalancano le porte digitali del Metamuseo di Forlì. Per dare un'occhiata basta andare su Facebook @metamuseogirovago.

La seconda settimana di programmazione ruota ora attorno al tema “Aspettando la Giornata internazionale della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti del Fanciullo” con una ghiotta anteprima. È importante, è giusto affermare che il gioco e le attività artistiche, culturali e ricreative costituiscono un Diritto per l’infanzia al pari dei Diritti considerati “primari” come la salute, l’istruzione, la famiglia, la sicurezza…? Uno spunto proposto dal prof. Roberto Farnè (UNIBO) per il team della Libera Università del Gioco (LUnGi) che ha tradotto il Commento Generale all’articolo 31 della Convenzione per i Diritti dell'Infanzia.

Un momento clou sarà venerdì 13 quando un gruppo di Paperi, guidati da Stefano e Marina Silvestroni, interpretano l’articolo 31 della Convenzione. Sabato 14 ecco quindi l’attesa intervista quasi impossibile tra un Papero e un Pediatra: dal Metamuseo Paperzullo pone alcune domande scomode al dott. Enrico Valletta, Primario AUSL della Romagna, in collegamento dalla Quadreria di Pediatria (Ospedale Morgagni-Pierantoni).

Il Metamuseo girovago presenta il riuso creativo in sculture con l’anima che interrogano il quotidiano e le sue prospettive come quelle dell’economia circolare e della cultura ludica: giocare e mettere in gioco nel tentativo di diventare noi per primi generatori di cambiamento. Chiusi dentro ad un negozio rigenerato fino al 28 novembre dalle 16 alle 19, al Centro I Portici, di via Cristoforo Colombo 10, a Forlì con la nuova performance del Metamuseo Girovago in un’area commerciale sfitta. Le opere del Metamuseo ci guardano e ci riguardano come tracce del nostro passato o come dispositivi per intendere il presente o immaginare il futuro. Il progetto Metamuseo per la rigenerazione urbana, nella sua sesta performance, al Centro Commerciale I Portici è presentato da Fantariciclando e Metamuseo girovago, con il contributo della Regione Emilia-Romagna - Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento