Il percussionista Daniele Sabatani dà il via al ciclo "Musica in Scena"

Parte giovedì 31 gennaio, alle 18.30, al Caffè del Teatro il ciclo Musica in Scena: la parola ai suoni, organizzato dal Centro Diego Fabbri nell'ambito del progetto "Palinsesti XII".

Il ciclo di quattro incontri è dedicato alle sorprendenti relazioni che la musica tesse tra i luoghi e le epoche. Nelle conversazioni-concerto gli strumenti musicali diventeranno un veicolo per raccontare storie di jazz, classica ed etnica, con vere e proprie "scoperte sonore".

Musica in Scena sposta l'attenzione sugli strumenti musicali, voci "narranti" essi stessi, che originano racconti sonori e nascondono passaggi secolari tra uomini e luoghi. Ogni musicista parlerà del proprio strumento e dei generi diversi della musica: quatttro conversazioni-concerto per scoprire come toccare o percuotere un tasto, una corda, una membrana, trasformando un medesimo oggetto sonoro per spaziare tra generi e repertori della musica. Note di classica, etnica e jazz, tracceranno rotte del tutto impensabili.

Giovedì 31 gennaio si inizia con l'incontro "Dal Sudamerica al Po. Viaggi ritmici" con Daniele Sabatani al vibrafono e alle percussioni.

Il successivo appuntamento sarà il 14 febbraio con il chitarrista Paolo Benedetti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Giorno della Memoria, il professor Feltri racconta la Shoah e la guerra sul fronte orientale

    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • online

I più visti

  • Giorno della Memoria, il professor Feltri racconta la Shoah e la guerra sul fronte orientale

    • solo oggi
    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • online
  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria
  • In concerto il "Quartetto per la fine del tempo" di Olivier Messiaen

    • solo oggi
    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento