La mostra "il Muraglione che unisce" fa tappa a Portico di Romagna

A seguito del Dpcm del Governo, a partire da venerdì 6 novembre sono sospesi spettacoli e mostre aperti al pubblico in teatri, sale da concerto e musei.

Fa tappa a Portico di Romagna la mostra "1836: Ecco il Muraglione che unisce. La nuova Strada Provinciale di Romagna", voluta dai Granduchi di Lorena in Toscana quasi due secoli fa. La mostra è stata organizzata dai Comitati per il Risorgimento Mugello Valdisieve (MuVa), Fiorentino e della Romagna Toscana, sotto l'egida del Coordinamento Toscano dei Comitati Risorgimentali, che hanno colto l'occasione del restauro della lapide sul Muraglione da parte dell'Accademia degli Incamminati di Modigliana per sottolineare l'importanza di questo asse viario sia per connettere la Romagna Toscana con la capitale, Firenze, sia per collegare il Mar Tirreno al Mare Adriatico.

La mostra ha un carattere itinerante ed è stata esposta prima nel Palazzo Comunale di Dicomano, poi nel Palazzo Pretorio di Terra del Sole ed ora nel Palazzo Portinari di Portico. Un approfondito lavoro di ricerca ha scandagliato gli archivi locali, l’Archivio di Stato e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, reperendo materiale anche dalle Gallerie degli Uffizi e dalla Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti.

A questo si è aggiunta una sezione locale sul territorio del Comune di Portico e San Benedetto con immagini di grande interesse provenienti dalla Collezione Foscolo Lombardi e dall'Archivio Fotografico Pietro Zangheri conservato e gestito dall'Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Molte fotografie e notizie storiche sono riportate nella nuova rivista on-line "Alpe Appennina" che dedica molto spazio alla mostra e di fatto ne è il catalogo, disponibile anche in versione cartacea.

La mostra si aprirà con un conferenza stampa aperta al pubblico mercoledì 7 ottobre 2020 alle ore 15.00 presso la Sala Iris Versari in Via Tosco Romagnola 31 a Portico e si inaugurerà nel Palazzo Portinari in via Roma 9E, sempre a Portico, sabato 10 ottobre 2020 alle ore 15.00.

La mostra, a ingresso libero, rimarrà aperta fino al 10 gennaio 2021 ed è visitabile la domenica ore 10.00 - 12.00, oppure con prenotazione contattando i cellulari: 333 724 9019 / 349 470 8106 o tramite e-mail: caterinamordenti@gmail.com
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • In vetrina le opere della giovanissima artista romagnola

    • Gratis
    • dal 9 al 22 gennaio 2021
    • Mesticheria Casadei
  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria

I più visti

  • In vetrina le opere della giovanissima artista romagnola

    • Gratis
    • dal 9 al 22 gennaio 2021
    • Mesticheria Casadei
  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • da domani
    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento