rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
life Santa Sofia

Foreste Casentinesi, boom di turisti al Parco: è nella top ten tra i preferiti

Notizie positive ci vengono anche dai report nazionali, infatti il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è nella top ten dei parchi più richiesti ai tour operator da turisti italiani e stranieri, secondo un rapporto presentato a Expo da Coldiretti dell’Emilia Romagna

Autentico boom di presenze nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Nei comuni del versante romagnolo del Parco si è registrato rispetto a luglio 2014 un + 58% negli arrivi e un +99% nelle presenze. "Anche le prenotazioni per settembre e ottobre fanno ben sperare, a dimostrazione di un prolungamento della stagione turistica anche nel periodo autunnale - afferma il presidente Luca Santini -. Il Parco non si occupa solo di conservazione, ma svolge altri ruoli e rappresenta lo strumento per raggiungere nuovi obiettivi".

"La presenza di un Parco Nazionale  nei nostri territori, custodi di testimonianze storiche, artistiche, culturali può rappresentare l’attrattore di flussi turistici continui e non solo un turismo mordi e fuggi - continua il presidente -. Il Parco si candida a fare da traino allo sviluppo di queste aree e a ridare nuovo vigore economico ai loro abitanti. I numeri dei flussi turistici e i rapporti dei professionisti del settore confermano che si può parlare di “prodotto turistico parco” e che può rappresentare la svolta per gli operatori, i fruitori, i residenti e le nuove generazioni”.

Notizie positive ci vengono anche dai report nazionali, infatti il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è nella top ten dei parchi più richiesti ai tour operator da turisti italiani e stranieri, secondo un rapporto presentato a Expo da Coldiretti dell’Emilia Romagna. Mentre i dati del rapporto Ecotur mostrano che il Parco delle Foreste Casentinesi si colloca al settimo posto delle preferenze dei turisti italiani e i parchi e le aree protette si confermano il segmento più rappresentativo del turismo natura che nel 2014 ha registrato un fatturato di 11,9 milioni di euro.

“Questi dati sono incoraggianti - continua Santini – ma soprattutto ci spingono a migliorare i servizi al turista investendo anche su iniziative che possano avere una forte attrattiva turistica e a rafforzare i rapporti di collaborazione con soggetti che hanno un ruolo determinante nella promozione turistica come Apt Regione Emilia Romagna e Toscana Promozione e l’Unione Appennino Verde anche attraverso la commercializzazione di pacchetti turistici nei mercati nazionali e internazionali”.

“Il risultato ottenuto - commenta il presidente di Apt Servizi Emilia Romagna, Liviana Zanetti - grazie alla collaborazione con il Parco è uno dei risultati di un intenso lavoro e di presidio sul territorio per lanciare nuove idee per lo sviluppo turistico della montagna e dei suoi operatori, dove la concertazione tra pubblico e privato, il dialogo continuo e rinnovato tra le regioni deve continuare per raggiungere altri ulteriori risultati per le comunità locali e aggiunge che il lavoro è appena cominciato e che si intensificherà ulteriormente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foreste Casentinesi, boom di turisti al Parco: è nella top ten tra i preferiti

ForlìToday è in caricamento