Meteo, superati per la prima volta i 30°C. Si consolida l'anticiclone, temperature in aumento

Il consolidamento dell'anticiclone garantirà condizioni di tempo stabile per tutta la settimana, con temperature in graduale ascesa

La colonnina di mercurio supera per la prima volta dall'inizio dell'estate meteorologica i 30°C. Lunedì la massima registrata dalla stazione meteo dell'Arpae a Forlì è stata di 30.5°C. Il consolidamento dell'anticiclone garantirà nei prossimi giorni condizioni di tempo stabile per tutta la settimana, con temperature in graduale ascesa. Non sarà un caldo insopportabile: le minime oscilleranno tra 19° e 22°C, mentre le massime tra 30° e 32°C nelle pianure interne, con valori inferiori sulla fascia costiera e pianure orientali.

Giovedì, annuncia il bollettino del servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna, "il temporaneo indebolimento in quota dell'alta pressione favorirà infiltrazioni d'aria più fresca, con condizioni di debole instabilità associata a qualche fenomeno sparso". A partire da sabato. invece, "tenderà ad instaurarsi un flusso di correnti occidentali con condizioni di maggiore stabilità, anche se non si escludono temporanei annuvolamenti. Le temperature, inizialmente in diminuzione, tenderanno poi ad aumentare portandosi su valori diffusamente sopra i 30°C". Secondo quanto prospettato dai modelli, il bel tempo dovrebbe protrarsi per gran parte della prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento