menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Salvatore Ascione

Foto di Salvatore Ascione

Un buongiorno colorato: lo splendido arcobaleno sopra Forlì, le foto dei lettori

Forlivesi con l'occhio all'insù mercoledì mattina per l'arcobaleno che ha colorato il cielo della città mercuriale

"Un buongiorno colorato". "Uno lungo spettacolo". Forlivesi con l'occhio all'insù mercoledì mattina per l'arcobaleno che ha colorato il cielo della città mercuriale. Chi da casa, chi dal posto di lavoro, sono tantissimi i lettori che hanno preso il telefonino per immortalare una discesa di colori che ha abbracciato Forlì. Un simbolo di speranza, che rallegra tutti ogni qualvolta che compare dopo la pioggia. Un fenomeno che incanta da sempre grandi e piccini.

L’arcobaleno si tratta di un effetto ottico dovuto alla riflessione e alla rifrazione della luce del sole attraverso le goccioline di pioggia, o di una cascata, sospese nell’aria. Questo spiega perché la forma dell’arco, la dimensione e la distanza a cui compare variano a seconda del punto di vista da cui si osserva e dall’incidenza dei raggi solari rispetto alle gocce. La posizione è sempre dalla parte opposta rispetto al sole, e l’interno è sempre leggermente più luminoso dell’esterno.

Tutte le gocce di pioggia rifrangono la luce solare nello stesso modo, ma solo la luce di alcune di esse raggiunge l’occhio dell’osservatore. Questa luce è quella che costituisce l’arcobaleno per quel determinato osservatore. La forma circolare dell’arcobaleno deriva dal fatto che l’angolo che massimizza l’intensità dei raggi solari riflessi dalle gocce d’acqua risulta essere costante, di circa 42 grado rispetto all’osservatore. Rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto sono i colori che in ordine compongono l'arcobaleno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento