Mercoledì, 17 Luglio 2024
Softball

Softball, Forlì contro Saronno: è a caccia alla finale scudetto

Il play-ball di garatre è alle 16, e il duello in pedana sarà fra lanciatrici italiane, Nicolini per Saronno e Cacciamani per Forlì. Se servisse, gara quattro si giocherà mezz'ora dopo il termine della partita precedente e andranno a sfidarsi i pitcher stranieri, rispettivamente Trczinski e Sutherlin

Il campionato di softball decide le squadre che giocheranno per lo scudetto. Le semifinali playoff, al meglio delle cinque partite, sono ai match di ritorno: dopo i primi due incontri, Forlì conduce 2-0 sul Saronno. Le romagnole sono dunque ad un passo dal tornare in finale, perché basterà loro un successo per chiudere la serie, e tuttavia sono consapevoli di non avere ancora vinto niente, tantopiù considerato chi è l'avversario. Saronno è campione d'Italia in carica, e non si lascerà certo scucire lo scudetto senza lottare fino all'ultima goccia di energia. Squadra con pochi punti deboli e rari passaggi a vuoto, Saronno si è sempre ripreso dalle situazioni difficili e darà tutto per vincere quelle tre gare che gli consentirebbero di ribaltare la situazione.

La settimana forlivese è trascorsa cercando più di tenere alta la concentrazione che non di curare un qualche fondamentale nello specifico. Certamente è stato fatto un lavoro sugli errori difensivi, perché commetterne altri cinque come nelle prime due gare è un rischio che a questo punto della situazione Forlì non si può permettere. Ma tutto parte dalla concentrazione, lo ha ribadito anche il coach delle romagnole Juni Francisca. La pressione sarà alta su entrambe le formazioni: è intuitivo che Forlì potrà giocare più "leggera", anche solo per il fatto di avere a disposizione tre match point, ma la cautela è d'obbligo, i play-off sono come un altro campionato, nuovo e diverso, una fase imprevedibile di uno sport che già è parecchio imprevedibile di suo.
 
Sebbene ancora con varie ammaccature, una volta tanto la squadra forlivese non fa registrare novità sul fronte sanitario. Quantunque non ancora al meglio, Ilaria Cacciamani nei primi due match è stata protagonista di una prestazione impeccabile, tanto in pedana quanto nel box di battuta, e oltre a lei anche Kylie Milano è abile e arruolata a tempo pieno, nonostante i postumi di una frattura al setto nasale. Chi è più in bilico è Veronica Onofri, per la quale si aspetta fiduciosi il "via libera", ma che andrà comunque utilizzata con parsimonia.
 
Il play-ball di garatre è alle 16, e il duello in pedana sarà fra lanciatrici italiane, Nicolini per Saronno e Cacciamani per Forlì. Se servisse, gara quattro si giocherà mezz'ora dopo il termine della partita precedente e andranno a sfidarsi i pitcher stranieri, rispettivamente Trczinski e Sutherlin. Si arrivasse alla "bella", si giocherà domenica mattina alle 11. Nell’altra semifinale, Bollate e Caronno ripartono dall'1-1 e il pronostico fa pensare che le due squadre arriveranno alla quinta partita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Softball, Forlì contro Saronno: è a caccia alla finale scudetto
ForlìToday è in caricamento