rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Basket

L'Unieuro fa suo il derby contro Ravenna, coach Martino: "Dalla squadra prova di unione e personalità"

La Pallacanestro Forlì 2.015 ha espugnato il Pala De Andrè grazie ad un ottimo terzo quarto, chiuso con un parziale di 28-15

C'è "grande soddisfazione" nelle parole di coach Antimo Martino dopo aver fatto suo il derby della Ravegnana contro l'OraSì Ravenna. La Pallacanestro Forlì 2.015 ha espugnato il Pala De Andrè grazie ad un ottimo terzo quarto, chiuso con un parziale di 28-15. "Era una partita importante in un campo difficile contro una squadra che ero certo aveva le qualità per metterci in difficoltà - le parole dell'allenatore -. E' stato un bel derby, intenso e corretto sia sugli spalti che in campo". Da Martino arrivano "meriti" anche a Ravenna, perchè "ci ha reso la vita difficile". 

Per quanto riguarda il match, "ci sono alcune cose che recrimino, in particolar modo per come abbiamo gestito alcuni momenti della gara. Tuttavia non possono riconoscere una buona mentalità nell'affrontare un primo tempo durante il quale abbiamo cercato di fare le cose che avevamo deciso di fare, condizionati da una percentuale insolita dalla lunga distanza, con tiri completamente aperti ai quali Ravenna rispondeva con un 5 su 9 e che ha permesso loro di rimanere attaccati alla gara. Nel secondo tempo siamo andati avanti col punteggio con grande pazienza. Sono arrabbiato per l'eccessivo numero di palle perse (se ne conteranno 16 a fine gara, ndr), una cosa inusuale, e per contropiedi affrettati in un momento in cui non c'era interesse ad aumentare il ritmo. Nel finale, con qualche sofferenza di troppo, siamo riusciti a portare la partita a casa grazie ad una grande difesa, limitando Bernardo Musso".

"Vincere su questo campo - ha concluso Martino - non era affatto banale, soprattutto dopo aver aver scoperto all'ultimo di affrontare la gaa senza Daniele Cinciarini. Quella della squadra è stata una prova di unione e personalità". Coach Alessandro Latoseriere rende merito agli avversari: "Forlì ha giocato una partita di una energia e atletismo di altissimo livello che ha fatto la differenza. I miei ragazzi ce l'hanno messa tutta, ma nel terzo quarto i primi cinque minuti di pick and roll difensivo hanno scavato un solco. Abbiamo girato a vuoto, mentre Forlì ha avuto un'efficienza del 100% su errori che potevamo evitare. Parte della sconfitta viene dal nostro primo tempo, giocato da altissimo livello e superiore a quello degli avversari, ma siamo arrivati a -2 con 15 palle perse. Gli errori alla lunga li abbiamo pagati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unieuro fa suo il derby contro Ravenna, coach Martino: "Dalla squadra prova di unione e personalità"

ForlìToday è in caricamento