rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Calcio

Il vantaggio è illusorio, per il Forli brutta sconfitta in casa della bestia nera Sammaurese

Continua la tradizione negativa per il Forlì sul campo della Sammaurese, galletti sconfitti infatti per 3 a 1 grazie alle reti di Gregorio, Merlonghi e Bonandi; a nulla è valso il vantaggio iniziale firmato Rrapaj

Continua la tradizione negativa per il Forlì sul campo della Sammaurese, galletti sconfitti infatti per 3 a 1 grazie alle reti di Gregorio, Merlonghi e Bonandi; a nulla è valso il vantaggio iniziale firmato Rrapaj.

La cronaca

Partono bene i biancorossi che al 9° hanno subito una occasione con Petrucci che approfitta di una incomprensione tra Gregorio e Adorni e calcia ma la sfera si spegne alta sopra la traversa. Sammaurese che fatica a trovare il giusto ritmo mentre è il Forlì a tenere il pallino del gioco ma che alla prima occasione si fa pericolosa come al 28° con Gurini che su sponda di Bonandi calcia forte e angolato ma De Gori in tuffo salva i galletti. Forlì che invece trova il vantaggio al 40°: Amaducci vince un contrasto, palla nel mezzo per Petrucci che calcia, la palla viene ribattuta e si alza per Rrapaj che in rovesciata firma il suo primo sigillo stagionale. Dura poco però la festa per i galletti  perché al 44° schema su punizione della Sammaurese che porta Gregorio a tu per tu con De Gori e pareggio immediato dei cesenati con le due squadre che vanno all'intervallo così sul risultato di 1 a 1. Ci si aspetta una ripresa equilibrata ed invece la Sammaurese in tre minuti mette la freccia e sorpassa lasciando il Forlì di sasso: al 52° punizione di Merlonghi che coglie il bersaglio e fa 2 a 1 e tre minuti più tardi, al 55° è l'ex Bonandi che con un tiro dalla distanza fa 3 a 1. Una mazzata colossale che stordisce un Forlì sciupone e incapace di reagire ma che non si disunisce e tenta invano una rimonta insperata. Nel finale c'è tempo solamente per l'esordio in biancorosso del nuovo arrivato in casa Forlì, Santi Riccardo che fa il suo ingresso al 67° e per un brutto colpo alla testa di Capitanio costretto ad uscire dal campo. Dopo 6' minuti di recupero non c'è altro da aggiungere con la Sammaurese che si conferma bestia nera e col Forlì che dopo un passo avanti continua inesorabilmente a farne uno indietro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vantaggio è illusorio, per il Forli brutta sconfitta in casa della bestia nera Sammaurese

ForlìToday è in caricamento