Mangiar bene s'impara!

Mangiar bene s'impara!

Colesterolo e trigliceridi: meno grasso con la dieta

Ridurre il colesterolo LDL ("quello cattivo") comporta poi una minor pressione sanguinea, utile anche a prevenire il diabete e a dimagrire, evitando la formazione di grasso addominale.

C'è chi lo ha e chi no, ma comunque tutti lo temiamo. Il colesterolo è un po’ come un temporale in arrivo: possiamo rischiare di bagnarci lasciando a casa l’ombrello di proposito oppure esser premurosi e portarselo dietro.  Per combattere colesterolo e trigliceridi una dieta sana e naturale, povera di sale e di zucchero, è l’ideale per chi tiene alla propria salute. Dalla propria alimentazione andrebbero eliminati anche il fruttosio, i grassi idrogenati e di palma, ridotto di grassi saturi delle carni, salumi e formaggi. 

Ridurre il colesterolo LDL ("quello cattivo") comporta poi una minor pressione sanguinea , utile anche a prevenire il diabete e a dimagrire, evitando la formazione di grasso addominale. Ma cosa è bene mangiare? Innanzitutto via libera ai cibi bruciagrassi come quelli proteici e detox, ricchi di fibre soprattutto solubili . Via libera quindi a pesce e carni bianche, legumi, uova (se tollerate), parmigiano e ricotta ( 2 volte a settimana ), yogurt naturale bianco o greco. Va aumentato l’apporto di fibre solubili, come i betaglucani di avena e orzo, le mucillagini di pere e semi di lino, le pectine delle mele e i galattomannani dei legumi.

Se poi a ciò aggiungiamo l’uso di cereali e derivati (pane, pasta e riso) integrali e il consumo di 5 porzioni al giorno di verdura (in tutto 750 grammi a crudo) e/o insalate (30-100 grammi l’una) e di 3 di frutta (250-300 grammi, non di più per via del contenuto in zuccheri che, se in eccesso, alzano i trigliceridi), allora possiamo essere certi di ottenere ottimi risultati in termini di controllo dei grassi e degli zuccheri nel sangue.

Ma…. Lo sapevi che la vitamina C riduce i grassi nel sangue? Ecco quindi che kiwi, fragole, broccoli, mele e agrumi, peperoni e pompelmo rosa diventano forti alleati nella tua alimentazione quotidiana. Ricordati pero che una parte del colesterolo è fondamentale per la corretta produzione ormonale . infatti esso è essenziale per la formazione delle sinapsi nel cervello, i punti di contatto tra un neurone e l’altro fondamentali per il passaggio degli impulsi nervosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricorda che i cibi che contengono colesterolo, come frutti di mare, pesce grasso e uova, non trattati e non lavorati industrialmente, contribuiscono a far aumentare il colesterolo HDL detto “buono”, quello che riduce i rischi di infarto e ictus perché abbassano il colesterolo LDL, “cattivo”. Ecco allora che una dieta sana e naturale varia , che includa anche a rotazione alcuni cibi "crea colesterolo" è fondamentale per la nostra salute.
 

Mangiar bene s'impara!

Sono Claudia, amo la cucina, il fitness, l'alimentazione e seguo uno stile di vita sano e attivo. La mia giornata si articola fra un bilanciere, un circuito hit , i fornelli e una ciotola di avena. Mi piace informarmi, studiare e curiosare fra libri, video e blog di nutrizione. Le diete? Quelle famose provate tutte! Per giungere a quale conclusione? Che il nostro benessere comincia a tavola ! La ricetta segreta? 100 grammi di determinazione, 50 grammi di amore, 30 grammi di inventiva, 10 grammi di capacità e un pizzico di sana follia! Ed è grazie ad essa che ho aperto la FIT BAKERY a Forlì. E la vita cominciò con un peccato di gola ...!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento