menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro storico, la proposta al sindaco: "Auto, bus e parcheggi in piazza Saffi"

Svelata la proposta di modifica sostanziale dell'accessibilità al centro storico presentata venerdì al sindaco di Forlì, Roberto Balzani, da Confcommercio e Confesercenti

Svelata la proposta di modifica sostanziale dell’accessibilità al centro storico presentata venerdì al sindaco di Forlì, Roberto Balzani, da Confcommercio e Confesercenti, rapresentate dai presidenti, Ivano Benazzi e Massimo Foschi, e dai direttori Alberto Zattini e Giancarlo Corzani. “La proposta – spiegano - prevede lo spacchettamento dell’attuale ampia Ztl, recuperando una porzione di centro alla viabilità veicolare, integrata da una ampia parte del centro, su cui determinare finalmente una vera e propria isola pedonale, 24 ore su 24 (escluse le fasce orarie di presenza del mercato ambulante)”.

“Le motivazioni a sostegno di questo progetto sono numerose, ma per citare solo le più recenti, evidenziamo la necessità di supportare l’apertura in Palazzo Talenti entro il 2014 di Eataly, e non di meno la volontà di riportare i giovani a frequentare la piazza principale di Forlì. - sottolinenano i rappresentanti delle associazioni - nell’ampia zona pedonale si possono prevedere e realizzare importanti occupazioni di suolo pubblico per le attività commerciali e di pubblico esercizio, finanche nell’ellisse di piazza Saffi. L’accesso veicolare dovrebbe penetrare piazza Saffi esclusivamente nella porzione adiacente l’intero lato prospiciente la Camera di Commercio, consentendo l’uscita dei mezzi lungo Largo de Calboli e Via Giorgio Regnoli”. Ecco la proposta.

“I parcheggi auto, previsti in piazza Saffi, sono 28, così come tratteggiati in pianta, mentre per le sole motociclette è previsto l’accesso ed il parcheggio nella porzione di Piazza adiacente Palazzo Talenti, per 90 mezzi. Verrebbe altresì prevista la possibilità per gli automezzi che provengono da Piazzale del Lavoro e dalle altre vie d’innesto, di proseguire lungo Corso Mazzini fino a defluire in Via Pedriali. L’apertura ai mezzi a motore in piazza Saffi dovrebbe essere prevista dalle ore 16 fino alle ore 8 del giorno dopo, in via sperimentale, con l’auspicio di poterla confermare per l’intera giornata, qualora non emergessero significative controindicazioni”.

“Questa proposta – spiegano i firmatari - è perfettamente compatibile con l’ulteriore richiesta di reinserire un certo numero di corse giornaliere di trasporto pubblico, che dai quartieri periferici giungano direttamente in Piazza Saffi,  con l’utilizzo di mezzi appropriati (quindi non ricorrendo agli autobus di maggiori dimensioni)”.

“Alla presentazione della proposta ci ha confortato la risposta del sindaco che l’ha già giudicata meritevole di approfondimento ed interessante. Il Sindaco ha sottolineato come piazza Saffi, in particolare, rappresenti un luogo dai molti valori, ragion per cui ritiene doveroso approfondirne la destinazione e l’uso, coinvolgendo in modo diffuso la cittadinanza, nel corso della prossima campagna elettorale. Nonostante l’urgenza di una situazione davvero difficile, quale è quella delle imprese operanti in centro storico, l’atteggiamento del sindaco ci è parso responsabile e rispettabile. - concordano - Con la presentazione della proposta ai consiglieri, vorremmo quindi, si avviasse un confronto pubblico sul tema e  che si definissero con chiarezza i termini del confronto. E’ nostro auspicio che maggioranza ed opposizione si impegnino per trovare, al riguardo, posizioni comuni di apertura ad una proposta che potrebbe dare alle nostre imprese la consapevolezza che si è comunque avviato un percorso di cambiamento, credeteci, assolutamente necessario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento