rotate-mobile
Economia

Techne promuove la formazione ambientale con un corso per la gestione dei rifiuti

Il corso, della durata complessiva di 300 ore, si realizzerà a partire dal prossimo novembre fino ad aprile 2016 nella sede di Techne Forlì ed è destinato a 12 persone disoccupate o in mobilità in possesso di diploma quinquennale

Ancora aperte  le iscrizioni al corso gratuito “Tecnico esperto nella pianificazione del ciclo integrato dei rifiuti”. Si tratta di un percorso a qualifica gestito in collaborazione con consorzi nazionali – tra questi il Consorzio Nazionale Compostatori e Assobioplastiche - che intende formare una figura in grado di pianificare e coordinare il sistema integrato degli interventi di produzione, di utilizzo e di gestione dei rifiuti urbani. Un tecnico qualificato, quindi, che si occuperà di pianificare gli interventi sui rifiuti urbani e gestire il ciclo dei rifiuti urbani, con particolare riferimento all’organizzazione e al coordinamento delle operazioni di raccolta differenziata, smaltimento, recupero e riciclo. Un esperto che, grazie alle competenze acquisite, sarà in grado di pianificare e gestire strumenti di diffusione e di sensibilizzazione quali seminari, interventi formativi ed educativi presso le scuole e la cittadinanza. Tra le materie trattate: codificazione dei rifiuti, SISTRI, sicurezza sul lavoro, strategie di comunicazione ambientale. Il corso, della durata complessiva di 300 ore, si realizzerà a partire dal prossimo novembre fino ad aprile 2016 nella sede di Techne Forlì ed è destinato a 12 persone disoccupate o in mobilità in possesso di diploma quinquennale. E’ previsto uno stage in aziende del settore. Per maggiori informazioni su requisiti e modalità di iscrizione rivolgersi a Techne, Lorena Pinna (tel. 0543/410711, www.techne.org).

“I concetti chiave dell’intervento formativo ovvero riciclo, riuso, rigenerazione, trattamento e smaltimento - sottolinea il neo Assessore all’ambiente Nevio Zaccarelli del Comune di Forlì - rendono il programma assolutamente in linea con l’orientamento da tempo intrapreso anche dal nostro Assessorato. Tanto più in un momento – continua Zaccarelli - in cui il sistema porta a porta viene esteso ad una ulteriore zona della città, applicando il modello di raccolta già utilizzato per consentire una migliore separazione dei materiali e per una raccolta differenziata di migliore qualità, finalizzata comunque al concetto di rifiuto risorsa”. Dello stesso avviso l’assessore alla Formazione del Comune di Forlì, Lubiano Montaguti. “Occorre che sul territorio operino figure preparate e qualificate professionalmente – sostiene Montaguti - non solo alla gestione del rifiuto ma anche all’individuazione delle sue potenzialità come risorsa all’interno di una ben definita filiera di valorizzazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Techne promuove la formazione ambientale con un corso per la gestione dei rifiuti

ForlìToday è in caricamento