rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Imprese

La multinazionale del packaging in campo contro lo spreco alimentare: le confezioni nascono a Capocolle

Il più grande marketplace contro lo spreco alimentare ha scelto la multinazionale del packaging a base carta per le confezioni delle nuove Box Dispensa realizzate nello stabilimento di Capocolle di Bertinoro

Smurfit Kappa Italia, multinazionale presente sul territorio nazionale con 26 siti e 2.200 dipendenti impegnati nella realizzazione di packaging a base carta tramite una filiera integrata, è stata scelta da "Too Good To Go", il più grande marketplace molto noto anche in Italia soprattutto fra i giovani, che ha come mission il contrasto allo spreco alimentare. L’idea alla base di Too Good To Go è quella di vendere a un prezzo ribassato ciò che resta invenduto a fine giornata che non può essere rimesso sul mercato il giorno successivo o prodotti a fine scadenza utilizzando una scatola chiusa dal contenuto tutto da scoprire.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Tramite l’app si sceglie bar, ristorante, pasticceria o supermercato e, attraverso la geolocalizzazione, si trova l’esercizio commerciale più vicino che aderisce all’iniziativa. Forte dei suoi 7,5 milioni di utenti in Italia, l’app punta a una nuova soluzione – le Box Dispensa – lavorando direttamente con le aziende produttrici e, per farlo, ha scelto come partner Smurfit Kappa Italia per la realizzazione delle scatole, azienda che vanta una rilevante competenza e numerosi casi di successo nel settore dell’eCommerce.

La multinazionale ha messo a disposizione del marketplace una serie di imballaggi tutti in 100% cartone ondulato, quindi un materiale biodegradabile, riciclabile e facilmente smaltibile nel circuito della carta. Realizzate nello stabilimento di Capocolle di Bertinoro, le scatole sono testate per sopportare il peso dei diversi prodotti, risultano efficienti anche da un punto di vista logistico perché capaci di ottimizzare gli spazi durante il trasporto e sono personalizzabili con una stampa che utilizza inchiostri ad acqua nel pieno rispetto dell’ambiente.

Nelle Box Dispensa si possono trovare numerose varietà di alimenti: da pasta e riso ai condimenti; dagli snack dolci e salati alle creme spalmabili; da carne e pesce in scatola ai prodotti per la colazione, oltre a soft drink e succhi di frutta. Tutti provenienti da brand di primo piano che hanno aderito numerosi all’iniziativa. Anziché lasciare che un prodotto buono vada sprecato solo perché non adatto a essere messo a scaffale, le aziende alimentari possono offrirlo direttamente al consumatore, riducendo sprechi di cibo lungo la filiera e creando un circolo virtuoso in grado di impattare positivamente sul proprio business, sulle scelte dei consumatori e sull’ambiente.

"Un esempio intelligente di economia circolare e per questo ci fa ancora più piacere essere stati scelti come partner - commenta Gianluca Castellini, ammnistratore delegato di Smurfit Kappa Italia -. Abbiamo infatti una visione comune: la nostra è una filiera produttiva completa e integrata che comprende le cartiere, gli stabilimenti in cui si producono fogli e scatole in cartone ondulato e gli impianti di recycling dove gli scarti a base carta vengono rilavorati e sono pronti per essere ritrasformati in nuovi imballi o display per il punto vendita. E non dimentichiamo che i materiali a base carta possono essere riciclati fino a sette volte senza perdere le loro caratteristiche diventando così protagonisti di un circolo virtuoso che promuoviamo con le nostre soluzioni di packaging buone per il cliente e buone per l’ambiente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La multinazionale del packaging in campo contro lo spreco alimentare: le confezioni nascono a Capocolle

ForlìToday è in caricamento