menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
da sinistra a destra, Alberto Zambianchi, Maurizio Torreggiani, Giorgio Tabellini.  Dietro, Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna

da sinistra a destra, Alberto Zambianchi, Maurizio Torreggiani, Giorgio Tabellini. Dietro, Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna

Unioncamere Emilia-Romagna, il forlivese Alberto Zambianchi nominato vicepresidente

Si completa così la “squadra” per il triennio 2014-2016, dell’Unioncamere Emilia-Romagna, l’associazione che cura e rappresenta gli interessi delle nove Camere di Commercio del territorio

Definito l’assetto di Unioncamere Emilia-Romagna. Nella prima riunione della Giunta, l’organo esecutivo dell’associazione composto dai presidenti delle nove Camere di commercio della regione, sono stati nominati due vice presidenti: Alberto Zambianchi (vicario) e Giorgio Tabellini. Zambianchi è il numero uno della Camera di commercio di Forlì-Cesena, mentre Tabellini è presidente della Camera di commercio di Bologna.

La loro nomina segue a quella, avvenuta quindici giorni orsono, del nuovo presidente di Unioncamere regionale, il modenese Maurizio Torreggiani. Si completa così la “squadra” per il triennio 2014-2016, dell’Unioncamere Emilia-Romagna, l’associazione che cura e rappresenta gli interessi delle nove Camere di Commercio del territorio (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini). Fondata nel 1965, Unioncamere Emilia-Romagna promuove l’esercizio associato di funzioni, servizi e competenze per gli obiettivi comuni oltre ad assicurare il coordinamento dei rapporti con la Regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento