menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, aziende emiliane in 'trasferta' nei capannoni di Forlì

Alcuni proprietari di capannoni industriali ed artigianali attualmente vuoti hanno segnalato alla Provincia la loro disponibilità ad accogliere temporaneamente le attività produttive che sono state bloccate dal terremoto

Alcuni imprenditori proprietari di capannoni industriali ed artigianali attualmente non utilizzati nel nostro territorio provinciale, hanno segnalato alla Provincia di Forlì-Cesena la loro disponibilità ad accogliere negli stessi, in temporanea delocalizzazione, le attività produttive che sono state bloccate dal terremoto. Sulla questione è così intervenuto il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi, in una lettera recapitata alle associazioni economiche del territorio.

>>> Decine di cartelli "affittasi": L'INCHIESTA DI FORLITODAY.IT <<<

"A causa dei danni subiti da tante di esse e dei tempi comunque necessari a farle ripartire, ritengo meritevole di seria valutazione tale possibilità. Dopo aver verificato fra gli associati ulteriori disponibilità, vi chiedo di trasmettere alle vostre rispettive delegazioni provinciali delle zone terremotate, tale proposta".
 
"La Provincia, sollecitata anche da alcuni ordini professionali ed istituti di credito, s'impegnerà a far da tramite per quella che Bulbi ritiene essere una soluzione” auspicabile anche al fine di trattenere entro i confini regionali determinati settori di eccellenza” conclude Bulbi
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento