rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
ForlìToday Civitella di Romagna / via San Giovanni 41

L'identità romagnola studiata dal Giappone

Intenso programma di lavoro per un gruppo nipponico che sta effettuando una serie di incontri sul nostro Territorio per conoscere il "modello di vita romagnolo".

Intenso il programma di lavoro per un gruppo nipponico che sta effettuando una serie di incontri sul nostro Territorio per conoscere il "modello di vita romagnolo". Il programma del gruppo, composto da stakeholder, amministratori, imprenditori e studenti della "Chuo University" di Tokyo e dalla "Doshisha University" di Kyoto", rientra nell'ambito di una collaborazione che Fausto Faggioli ha intrapreso da oltre un decennio con le Università giapponesi e con la professoressa Hiroko Kudo, coordinatrice della delegazione.

"Obiettivo del gruppo nipponico - sottolinea Fausto Faggioli - è capire come abbiamo realizzato i progetti per lo sviluppo territoriale "bottom up", quali le collaborazioni pubblico-privato, le strategie locali per la valorizzazione dei Territori rurali e infine, la rete di collaborazioni tra operatori, settori economici e cittadini." "Non dobbiamo inventare niente - continua Faggioli - l'innovazione sta nel "vendere l'autenticità", chi siamo, cosa facciamo, come lo facciamo." Argomenti messi in risalto anche dal Tg1, con un servizio a cura dell'inviata speciale Federica Balestrieri, che RAI1 ha dedicato alle Fattorie Faggioli per l'impegno in programmi di sostenibilità ambientale con soluzioni innovative di agricoltura e ospitalità per una miglior qualità della vita.

Fra i primi incontri in Romagna quello con Casa Artusi dove Susy Patrito Silva, direttrice, ha dato preziose informazioni per cimentarsi a "fare la pié" così come la tradizione insegna. Nella splendida cornice della sua impresa, l'imprenditore Marino Brandinelli, ha mostrato al gruppo nipponico il percorso del tipico "formaggio di fossa" che tanto ha affascinato gli ospiti venuti dal Paese del Sol Levante.

Conclude la visita-studio in Romagna l'incontro con l'Assessore Gian Luca Bagnara e una giornata in fattoria in cui il gruppo ha incontrato i giovani tecnici del Corso ITS "Turismo e benessere" di Rimini e il gruppo di operatori turistici, attualmente impegnato nel percorso formativo "Operatore della Promozione ed Accoglienza turistica" progettato da Fipes.

"Per i turisti è una forte emozione poter toccare con mano realtà produttive come le nostre - aggiunge Liviana Zanetti, presidente Apt Emilia Romagna, presente all'incontro - e la professionalità dei nostri imprenditori turistici fa, come sempre, la differenza per vincere le sfide che abbiamo di fronte." "Il Giappone - termina la professoressa Hiroko Kudo - ha sviluppato tecnologie molto avanzate, ma nello stesso tempo ha conservato intatte tutte le sue tradizioni e con il vostro Territorio, condivide problemi e opportunità da affrontare."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'identità romagnola studiata dal Giappone

ForlìToday è in caricamento